Levanto: ritornano i carri al “Ferragosto in maschera”

Dall’ufficio stampa di Levanto riceviamo e pubblichiamo

Dopo un’edizione senza carri allegorici e una “pausa di riflessione” fisiologica, finalizzata anche alla programmazione di una gestione ottimale dell’evento, il “Carnevale di Ferragosto” ritorna ad animare la cittadina di Levanto a pieno regime, con la sfilata dei gruppi mascherati sia a piedi che sui caratteristici mezzi allestiti con coreografie e musica ad animare il centro del paese dal dopocena di mercoledì 15 fino all’una del mattino successivo, quando la “movida” si sposterà sulla spiaggia centrale per un beach-party che andrà avanti fino alle cinque.

Il Comune, le associazioni, l’emittente radiofonica Rlv e i gestori della spiaggia centrale e del bar Piper hanno allestito un programma complessivo che prevede la partenza del corteo allegorico alle 21.30, dalla rotatoria di corso Roma antistante il bar Levanto, e percorrerà (per due volte) il viale alberato, via Rimembranza, via Jacopo, piazza Staglieno e corso Italia, sostando poi in piazza Staglieno per diffondere musica fino all’una di giovedì.

Quindi, spenti gli altoparlanti, i carri si trasferiranno sulla passeggiata a mare, dove continueranno ad esercitare una funzione meramente coreografica, mentre in spiaggia, presso il bar Piper e lo stabilimento Central beach, prenderà il via la festa che si protrarrà fino alle cinque del mattino.

Gli appassionati di ballo liscio potranno invece scatenarsi nelle danze dalle 21 di mercoledì fino all’una di giovedì nella piazzetta “Rosa dei venti”, in compagnia dei deejay dell’emittente radiofonica “Rlv”.

Naturalmente anche gli esercizi pubblici sono invitati ad allestire spettacoli di intrattenimento in maschera e diffondere musica fino all’una.

Soddisfazione per aver trovato una soluzione alla presenza dei carri nella sfilata è manifestata dal sindaco, Ilario Agata.

“Preso atto da parte di tutti che per organizzare qualsiasi tipo di eventi, ma soprattutto quelli che coinvolgono migliaia di persone e occupano un intero centro abitato nel quale convivono residenti e ospiti con esigenze diverse ma identico diritto al divertimento in piena sicurezza – dice il primo cittadino – il Carnevale è potuto tornare al suo più consono e spettacolare svolgimento, con maschere, gruppi e carri. È stato sufficiente che i mezzi utilizzati venissero messi in regola per tempo. Così come, per le feste in spiaggia, è bastato che si facessero avanti degli organizzatori che ne garantissero lo svolgimento nel rispetto delle regole. In fondo, non c’era niente di complicato o di irrisolvibile con il dialogo, il confronto e il buon senso”.

Ora l’augurio dell’amministrazione (che comunque ha allestito un servizio di sicurezza che coinvolge le varie forze dell’ordine e del soccorso)  è che la manifestazione si svolga in maniera tranquilla e con una dimostrazione generale di grande senso di responsabilità e maturità. Così come lo è stato per le manifestazioni particolarmente affollate, come la “Notte bianca” di giugno e il recente “Tuffo sotto le stelle”.

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: