Lavagna: la Torta dei Fieschi compie 70 anni

La Torta dei Fieschi, a Lavagna (martedì 14), richiamerà migliaia di turisti attratti dalla rievocazione del matrimonio (1230) tra Opizzo Fiesco e la nobildonna senese  Bianca dei Bianchi e dal corteo storico che parte alle 21 dalla bella piazza Marconi, situata davanti alla basilica, per raggiungere la piazza Vittorio Veneto dove è allestito il grande palco, ai piedi della posticcia Torre dei Fieschi. Da qui, con un cerimoniale forse troppo statico, viene data lettura del proclama che sancisce le nozze.

Altro punto di forza della festa l’acquisto dei biglietti e la ricerca del “partner” possessore del biglietto gemello che dà così diritto a una fetta di torta. Torta, lo diciamo per i più impazienti, che può essere acquistata direttamente nei negozi.

Il segno più recente di rinnovamento della festa è di alcuni anni fa, quando è stata introdotta la notte (di) Bianca che attira un pubblico di giovani.

La festa è preceduta come di consueto (lunedì 13) da quella dell’Addio du Fantin che si svolge a San Salvatore di Cogorno, davanti alla bellissima basilica dei Fieschi.

Come ogni manifestazione, anche la Torta dei Fieschi deve assolvere a tutte le prescrizioni della Prefettura, atte a salvaguardare i partecipanti. Il Consiglio è quello di recarsi a Lavagna su mezzi pubblici: treno o bus di Atp che ha intensificato le corse. Altro consiglio è quello di gettare le cartacce nei cestini che saranno svuotati dal personale in servizio.

da www.tortadeifieschi.it

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: