Chiavari: lotta all’abbandono selvaggio dei rifiuti

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Continua la lotta all’abbandono di rifiuti in città, anche durante il periodo estivo.
Intensificata l’attività di controllo sul territorio cittadino grazie alla collaborazione tra amministrazione comunale, Polizia Locale e N.U. Servizi mirati all’identificazione degli autori di atti spiacevoli che continuano a recare danno al decoro e all’immagine di Chiavari e che, indiscutibilmente, determinano maggiori costi economici a carico della collettività.
Ieri in località Caperana, nei pressi della curva di San Lazzarlo, sono stati rinvenuti diversi sacchetti e rifiuti ingombranti abbandonati accanto ai cassonetti presenti (vedi immagini in allegato).

A seguito della bonifica, la Polizia Locale ha esaminato prima i rifiuti, successivamente le immagini registrate dalle telecamere, riuscendo a risalire agli autori di tali abbandoni, che si vedranno notificare sanzioni amministrative da 300 a 3000 euro, aumentata fino al doppio se si tratta di rifiuti pericolosi. Identificato un furgone di un cittadino residente a Chiavari.

Nel mirino non solo chi abbandona gli ingombranti, ma anche chi non differenzia o lo fa male: sono state, infatti, installate diverse telecamere in città ed intensificata la presenza degli operatori ecologici. “L’amministrazione comunale sta facendo il massimo per rendere il servizio di raccolta ottimale – dichiara l’Assessore alla nettezza urbana, Massimiliano Bisso – ma contro l’inciviltà di alcune persone l’unico rimedio è una pesante sanzione pecuniaria, che serva da monito per la volta successiva.”

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: