Carasco: “Raduno degli alpini nel nome del ricordo”

Dallo staff del consigliere regionale Giovanni Boitano riceviamo e pubblichiamo

“Sono state due giornate di festa intense, nel segno del ricordo, per celebrare il centenario della 1^ Guerra Mondiale e la nascita di Luigi Casaretto, alpino del battaglione Pieve di Teco, divisione alpina Cuneense e fondatore del gruppo alpini di Carasco”.

Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha preso parte stamane, domenica 29 luglio, al momento clou della festa che ha visto la partecipazione di autorità civili e militari, associazioni d’arma e soprattutto tanti gruppi alpini provenienti, in buona parte dalla Liguria, con i rispettivi gagliardetti, sfilare per le vie cittadine accompagnati dalla fanfara della Versilia “Tenente Raffo”.

“I raduni alpini sono una consolidata tradizione che si ripete in molte località del Tigullio – continua Boitano – e in modo particolare nella Fontanabuona dove sono attivi diversi gruppi,  quando si svolgono gli incontri a Favale, Lumarzo, Carasco e Cicagna è sempre una giornata di festa per l’intera collettività in quanto il corpo delle “penne nere” da sempre è nel cuore della gente, un affetto consolidato nel tempo che non tramonterà mai”.

La “due giorni”, con la regia del sindaco Massimo Casaretto si è conclusa nel primo pomeriggio di domenica con l’esibizione della fanfara alpina della Versilia “Tenente Raffo”.