Chiavari: “Concerto all’Alba” dell’Ensemble Archi all’Opera

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Domenica 15 luglio ore 5.45, presso Lungomare Scala di Chiavari (nei pressi della Fontana “8 Marzo”), si terrà il “Concerto all’Alba” a cura dell’Ensemble Archi all’Opera, spettacolo che unisce musica e natura con l’obiettivo di enfatizzare il passaggio dalla notte al giorno ed il suggestivo sorgere del sole.

Le musiche scelte per attendere l’alba sono tratte dal repertorio classico di autori come Debussy, Ravel, Vivaldi, Piazzolla, Puccini, Gershwin, Bernstein e brani tratti dal repertorio del musical.

Gli Archi all’Opera sono un Ensemble di rappresentanza del Teatro Carlo Felice, nominati “Artisti Residenti” per la Stagione concertistica 2014-2015 presso la Società dei Concerti di La Spezia, ed invitati al Teatro del Giglio di Lucca insieme al soprano Daniela Dessì in occasione del Festival Puccini 2016; oltre ad essere regolarmente ospiti delle stagioni cameristiche del Teatro Carlo Felice e della prestigiosa GOG di Genova.

L’Ensemble Archi all’Opera è composto dal primo violino Pierdomenico Sommati, secondo violino Marco Ferrari, viola Giuseppe Francese, violoncello Giulio Glavina, contrabbasso Elio Veniali e il soprano Ekaterina Gaidanskaya.
L’evento è gratuito e aperto a tutta la cittadinanza.

Dichiara la vice sindaco e Assessore alla Cultura, Silvia Stanig: “Una proposta di alto livello, sicuramente innovativa e suggestiva: aspettare insieme il sorgere del sole, accompagnati dalla musica di artisti provenienti dal Carlo Felice. ll “Concerto all’Alba” è un’iniziativa che ha già riscosso molto successo in numerosi comuni e pensiamo che Chiavari sia una location perfetta. Il 15 luglio, alle 5.45, i musicisti si posizioneranno in una piccola arena con sedie preparata per l’occasione. Sullo sfondo una scenografia mozzafiato fatta di suggestioni di luce, mare e magia all’orizzonte.
Tutto questo si inserisce nel programma di valorizzazione dei beni culturali e del paesaggio che l’assessorato alla Cultura, e tutta l’amministrazione, vuole portare avanti con convinzione.”

Di seguito il programma del concerto nel dettaglio.

Brani

P. Mascagni: Intermezzo dalla Cavalleria Rusticana

G.Puccini: “Un bel di vedremo” dalla Butterfly;

G.Puccini: Intermezzo dalla Manon Lescaut e da Suor Angelica;

Mozart: “Deh vieni non tardar” dalle Nozze di Figaro;

Rossini: “Bel raggio lusinghier” dalla Semiramide;

E.Grieg; “Mattino” dal Peer Gynt;

E. Veniali: Suite paganiniana;

W.A.Mozart: Don Giovanni ouverture;

G.Puccini: “Vissi d’arte, vissi d’amore” dalla Tosca;

G.Puccini: “Mi chiamano Mimì” dalla Boheme;

L.Bernstein: West side story;

G.Gershwin: Un americano a Parigi;

A: Marquez: Danzon n.2

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: