Carro : XVII^ edizione del “Festival Paganiniano”.

di Guido Gheri
Un susseguirsi di tappe che toccheranno alcuni dei meravigliosi luoghi della provincia spezzina che si snodano nell’Alta e Media Val di Vara, ma anche in Riviera per celebrare il virtuoso del violino .Niccolò Paganini i cui avi provenivano prioprio da questo grazioso paesino dell’Alta vallata. Il “festival Paganiniano di Carro” compie 17 anni ed apre il sipario sabato 14 c.m., come di consueto a Carro, Piazza della Chiesa con il recital del violinista Domenico Nordio. Come di consueto, il “fil rouge” della manifestazioni è Niccolò Paganini e il virtuosismo strumentale. Ad organizzare e coordinare è,come sempre, la “Società dei Concerti onlus” della Spezia, grazie ai contributi della “Fondazione Carispezia” e dello sponsor “Isagro spa”, oltre alla collaborazione del Comune di Carro, guidato nuovamente dal sindaco Antonio Solari, di tutti i Comuni aderenti e dell'”Associazione Amici del Festival Paganiniano”.
Ben 75 gli artisti internazionali si susseguiranno sui vari palcoscenici: tra queti Giovanni Angeleri, il Quintetto dei Berliner Symphoniker,Masha Diatchenko, Adrian Pinzaru e il giovanissimo Areg Navardyan mentre un gradito ritorno sarà quello di Luigi Di Maio. La musica dei concerti sarà supportata dalle attività del “Campus musicale estivo” dedicati alla “Musica d’Insieme”, rivolto ai giovani allievi del “Conservatorio G.Puccini” della Spezia, dalla Conversazione Paganiniana che si terrà a Carro e dalle letture dell’attore Roberto Alinghieri della Spezia del 9 agosto a Bonassola.
Il violinista Paganini fu un autentico europeista convinto che la sua musica potesse superare qualsiasi barriera politica e sociale. A seguito di ciò ha preso vita il progetto dell'”european Paganini Route(Epr), lo scorso 8 marzo, frutto della collaborazione tra la già citata “Società dei Concerti”, l’Associazione Amici di Niccolò Paganini di Genova, città dove è nato il violinista e la Società dei concerti di Parma, dove Paganini è morto..
Tra i concerti una location d’eccezione, il 4 agosto a La Marrana di Montemarcello alle 18,30 il musicattore Di Maio e un settetto strumentale in “Historie du soldat”” di Strawinsky con ingresso gratuito su prenotazione. Lunedì 16 a Levanto, concerto a due pianoforti e percussioni, martedì 17 a Brugnato e giovedì 19 a Vernazza concerto di allievi e docenti del Campus. Duo violoncello e pianoforte venerdì 20 luglio a Beverino. Il pianoforte, tra virtuosismo solistico e salotto a S.Stefano Magra il 22 luglio. Il duo Angeleri Treni, violino e chitarra, il 24 ad Arcola. Il recital del violinista Macha Diatchenko il 26 a Castagnola di Framura. Ancora a Carro il 28 luglio Quintetto con clarinetto, il 30 luglio a Suvero Trio Friedrich. Il 3 agosto recital del pianista Carlo Solinas ad Airola di Sesta Godano. Il duo Pinzaru-Messa a Levanto il 7 agosto. Il 9 a Bonassola Felix Mendellssohn Bertholdy ottetto di archi con lettura di Robeto Alingheri. Il Duo Navasardvan Bottaro il 12 agosto a Ponzano Alto. Il 14 agosto, chiude la conversazione paganinianoa a Carro di maria Teresa Della Borra e il quintetto d’archi del Berliner Symphoniker con Roberto Issoglio per un grande finale.
Concerti con inizio alle ore 21 ed è previsto un tiket con abbonamento a 50 euro.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: