Camogli: esercitazione congiunta Protezione Civile – Soccorso Alpino

Dall’ufficio stampa Protezione Civile Vab Camogli riceviamo e pubblichiamo

Presso il posteggio turistico di San Rocco di Camogli ieri, giovedì 12 luglio, ha avuto luogo un’esercitazione notturna congiunta organizzata dalla Protezione Civile del Comune di Camogli e dalla 23a delegazione del Soccorso Alpino stazione Tigullio – Val D’Aveto.

E’ stato simulato il recupero in parete di un escursionista in difficoltà persosi nei boschi e scivolato in un burrone.

Il lavoro simultaneo dei due corpi di volontari ha visto le squadre della Protezione Civile operare per creare delle vie di fuga per consentire il trasporto dell’infortunato e l’utilizzo di torri faro e gruppi elettrogeni per illuminare lo scenario d’intervento del Soccorso Alpino che ha provveduto all’imbarellamento e al trasporto a valle.

Le condizioni avverse del tempo e il percorso malagevole hanno messo a dura prova gli uomini, ma ricordiamo che queste simulazioni avvengono proprio per affrontare poi nel momento reale tutti gli imprevisti del caso.

La sinergia e il lavoro in tandem delle due squadre ha anche attirato l’attenzione dei passanti diventati spettatori interessati all’addestramento.

Tutto il lavoro di preparazione, di gestione e di prove viene fatto continuamente dai volontari della Protezione Civile e dal Soccorso Alpino all’insaputa di chi poi nel momento del bisogno ha a disposizione persone come loro pronte ad intervenire professionalmente e tempestivamente ad ogni ora del giorno e della notte e che, senza clamori, dedicano la loro vita a salvarne altre…