Sori: concerto del pianista Scipione Sangiovanni

Da Aldo Pezzana, priore dell’Oratorio di Sant’Erasmo a Sori, riceviamo e pubblichiamo

Dopo il successo del pianista Andrea Bacchetti del 4 luglio scorso, all’Oratorio di Sant’Erasmo di Sori avremo un nuovo importante concerto:

Mercoledì 18 luglio alle ore 21, suonerà il  pianista Scipione Sangiovanni.

Il Programma del concerto prevede la Sonata in Do maggiore K330 di Mozart, i ” Quadri di un’Esposizione” di Mussorgsky e, in ultimo, una composizione dello stesso pianista.

Il concerto è stato organizzato dai famigliari per ricordare, nel centenario della nascita, l’Ing. Giuseppe Lodigiani, titolare dell’omonima impresa edile che ha operato in tutto il mondo.

L’Ing. Lodigiani aveva a Sori la sua casa delle vacanze e in passato ha sempre aiutato il paese e la sua comunità a crescere e a realizzare importanti iniziative, tra cui il restauro di quest’Oratorio dopo anni di abbandono.

L’ingresso è gratuito.

Breve curriculum del Maestro

Scipione Sangiovanni si diploma in pianoforte all’età di 18 anni con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale sotto la guida di Mariagrazia Lioy presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Ha poi proseguito gli studi presso l’Accademia Pianistica F. B. Mendelssohn di Taurisano con Ippazio Ponzetta.

La sua carriera musicale è costellata da numerosi riconoscimenti nell’ambito della Fédération Mondiale des Concours Internationaux de Musique. Si è inoltre distinto in alcune tra le più importanti competizioni pianistiche del mondo. Nel febbraio 2014 conquista il 1° premio al Debut International Piano Competition, riconoscimento che gli apre le porte della Carnegie Hall di New York.

Nel corso della sua carriera si è esibito in prestigiose sale come il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Bibiena di Mantova, il Mozarteum di Salisburgo, il Palau de la Musica di Barcellona, la Konzerthaus di Berlino, la Salle Cortot di Parigi, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano e la Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York.

Il 30 marzo 2015, in occasione del 330° anniversario della nascita di Johann Sebastian Bach, ha tenuto un recital presso il Museo del Teatro alla Scala di Milano sul pianoforte di Franz Liszt. Ha collaborato in qualità di solista con l’Orchestra della Radio-Televisione Croata, con l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano, con la Royal Philarmonic Concerto Orchestra di Londra e con l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Porto.

Sue registrazioni sono state trasmesse da Radio Catalunya, BR-Klassik, Radio Vaticana, Radio 3 e Radio Classica.

Parallelamente all’attività concertistica, si dedica con passione all’insegnamento: ha tenuto masterclass presso l’Accademia di Musica di Zagabria e presso l’Istituto “Vecchi – Tonelli” di Modena.

Attualmente è docente di Pianoforte principale presso la sede di Rodi Garganico del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: