Sori: a Sussisa magica notte col falò di San Giovanni

Dagli Agitatori Culturali Irrequieti Gian dei Brughi riceviamo e pubblichiamo

Gli Agitatori Culturali Irrequieti Gian dei Brughi vi invitano nella Magica Notte di San Giovanni il 23 giugno ore 21,30 nel prato Confauné a Sussisa
allo spettacolo  “L’incauto incanto del canto” dalla spiritualità del cielo all’abisso della lussuria.Una serata di condivisione immersi nell’incantesimo della natura.
A fine letture il rituale falò di San Giovanni.

Le sirene, il sogno di tutti quelli che sono andati per mare in ogni epoca.
Dalla tolda della nave, a protendere l’orecchio e la speranza.
Guardare tra i flutti in attesa che un corpo di donna dai lunghi capelli fuoriesca dalla spuma e cominci il suo canto, quel corpo sinuoso  e affascinante per metà ricoperto di scaglie irridescenti.
La parola sirene deriva da siringa, flauto, la musica del canto
Ma non è stato sempre così. Il primo a parlarci delle sirene è Omero, ma non ne dà descrizione, a quel tempo dovevano essere conosciute e non c’era necessità di  delinearle.
Nell’antichità non avevano la forma che a tutt’oggi hanno preso nell’immaginario collettivo, erano donne con il corpo di uccelli molto vicine all’iconografia delle Arpie.
“L’incauto incanto del canto” sarà un percorso tra  leggenda, letteratura, poesia e scienza attraverso i secoli

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: