Sestri: alcune proposte del “Patto per Sestri” di Valentina Ghio

Dal Comitato elettorale del candidato sindaco Valentina Ghio riceviamo e pubblichiamo.

Valentina Ghio, candidata sindaca di Sestri Levante, oggi svolto un presidio davanti al Polo Ospedaliero per spiegare agli utenti e ai cittadini la situazione attuale in cui verte la struttura e  per parlare dei progetti che riguardano più da vicino le persone, con il sostegno, su tutta la città, a giovani e anziani e alle politiche sociali previste per affrontare i problemi di tutti, anche i più fragili.

Verrà rafforzato l’impegno nell’edilizia scolastica e nelle strutture sportive.

Per quanto riguarda il polo ospedaliero di Sestri Levante, in questi anni l’amministrazione ha sollecitato Regione Liguria per chiederne lo sviluppo e la crescita nell’interesse dei cittadini e continuerà a farlo.

“In questi anni – ha dichiarato Valentina Ghio – abbiamo fatto un forte investimento per sostenere l’estesa rete di servizi dedicati a scuola, sociale, famiglie, anziani, minori e disabili, assieme alla conferma dei servizi della nostra Residenza Protetta “Le due Palme” e all’apertura del nuovo Polo Sociosanitario di Piazza della Stazione. Dobbiamo mantenere e rafforzare questi servizi e continuare a occuparci delle persone.”

Il “Piano sociale di comunità” tra il Comune e le Associazioni, il Terzo Settore, il mondo del volontariato, le parrocchie, il sistema sanitario e quello educativo permetterà di dare vita a politiche sociali condivise per far crescere e rendere ancora più solida la rete dei servizi alla persona, la prima ricchezza della città.

“A causa delle condizioni economiche e sociali la capacità assistenziale delle famiglie è scesa sensibilmente: occorre sempre di più promuovere attività di supporto e sostegno per chi è in situazione temporanea o cronica di fragilità” – ha dichiarato Valentina Ghio – Ci siamo sempre impegnati molto anche per rispondere ai bisogni della popolazione più anziana e per rendere Sestri Levante sempre più una città a misura di tutti. Dobbiamo insistere su un welfare di comunità che rafforzi il supporto agli anziani e alle famiglie e favorisca uno scambio intergenerazionale. Creeremo anche, per l’assistenza domiciliare, un albo delle badanti e dei voucher di cura per sostenere parte dei costi.”

Verranno mantenuti gli appartamenti didattici, incrementate le azioni di sollievo per i disabili e le loro famiglie, avviati progetti di inclusione sociale e lavorativa e impostato uno studio per unire il trasporto disabili e quello sociale per gli anziani.

Si continuerà ad affrontare il tema della povertà con nuove azioni che rispondano ai nuovi bisogni, con una maggiore inclusione sociale, creando una family card e rafforzando il centro unico di distribuzione domiciliare.

Proseguirà l’attività di edilizia scolastica, ampliando la scuola di Santa Vittoria, migliorando la comunicazione e l’accesso al trasporto scolastico, intensificando la presenza di prodotti genuini nelle scuole e facendo nascere un moderno modello educativo “l’asilo nel bosco”.

Questi alcuni dei punti presenti nel “Patto civico con Sestri” proposto da Valentina Ghio: dieci progetti concreti, realizzabili e verificabili da tutti.