Rapallo: giochi di primavera per bambini al parco delle Fontanine

Dall’Associazione Parco delle Fontanine riceviamo e pubblichiamo

Sabato 2 giugno nel parco giochi delle Fontanine di Rapallo, tutti i bambini da 3 a 10 anni sono invitati a partecipare alla tradizionale Festa della Primavera, con  merenda.  Le iscrizioni ai giochi sono aperte dalle ore 14 alle 15.

Ad ospitare quest’anno la consueta manifestazione, che attira ogni anno un centinaio di bambini con le loro famiglie, ci sarà un parco tutto rinnovato e quasi raddoppiato nella dimensione. L’aggiunta del nuovo “lotto famiglia”, con area cani ed area pic-nic, ne fa infatti uno dei più grandi parchi comunali della Liguria.

I bambini si disputeranno in giochi tradizionali, quali la corsa nei sacchi, il tiro alla fune e il pampano, organizzati dai volontari dell’Associazione Parco delle Fontanine e sotto l’occhio vigile dei loro genitori.

Nel corso della festa sarà inaugurato, alle ore 16, il nuovissimo campo di pallavolo, finanziato da Coop Liguria, che nell’occasione metterà a disposizione anche il necessario per la merenda dei piccoli atleti in gara e dei loro accompagnatori.

È intenzione di dedicare a breve il nuovo campo di pallavolo alla memoria della compianta professoressa Loredana Piaggio, insegnante di educazione fisica dell’Istituto Liceti e membro del consiglio direttivo dell’associazione del Parco delle Fontanine, recentemente scomparsa.

L’associazione Parco delle Fontanine svolge per conto del Comune di Rapallo, e con il suo contributo economico, le attività di apertura, chiusura e manutenzione ordinaria del sito. Col contributo dei volontari e dei soci, l’Associazione organizza anche attività ludiche, in occasione delle principali ricorrenze, rivolte a tutte le famiglie.

Il Consiglio del Parco coincide con quello di Quartiere, svolge quindi anche il ruolo di portavoce col Comune delle esigenze degli abitanti della zona. “Anche in tale veste” precisa il Presidente Federico Ottonello “abbiamo sempre trovato attenzione e sensibilità da parte dell’Amministrazione comunale, che qui ringrazio”.