Levanto: “Torre dell’orologio”, lavori per 550 euro

di Guido Ghersi
Il Comune di Levanto, con una spesa di 549 euro ha incaricato la Ditta Roberto Trebino di Uscio, per un generale controllo dell’impianto con le macchine ed accessori della nota “Torre dell’Orologio”. Uno dei monumenti storici più noti ed apprezzati dai turisti.. Sarà effettuata una generale pulizia e regolazione di tutti i contatti elettrici, con oleatura ed ingrassatura di tutti gli organi in movimento. Interventi di ordinaria manutenzione che devono essere svolti regolarmente per garantire la conservazione e il buon funzionamento dell’orologio.
La torre, a pianta rotonda, fa parte della cinta muraria edificato a metà del 1200 dalla Repubblica Genovese per proteggere l’abitato dagli attacchi dei Pisani. Allora serviva da osservatorio su tutta l’ampia vallata. Dalla “Torre” le mura scendevano alla porta principale, circa all’inizio di Via Garibaldi, proseguendo poi verso il mare. Le mura di cinta che portano alla “Torre”, è stata restaura circa 30 anni or sono e due anni fa, il Comune ha realizzato un collegamento tra la “Torre” e gli orti dell’Oratorio di San Giacomo, per mezzo di una nuova scala in metallo così si possono attraversare le mura passando per il varco originario esistente sotto la base della torre stessa.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: