Rapallo: il trionfo del Vizietto merita il bis

testo e foto di Marino Scarnati

In tantissimi avrebbero voluto assistere ieri sera a “Non è il solito Vizietto”, in un teatro delle Clarisse strapieno.
E avevano ragione, perché le risate e gli applausi che hanno accompagnato gli artisti della Artemis Levante nel corso dei due atti, alla fine sono culminati in un vero e proprio trionfo, con spettatori e protagonisti contenti di una bella serata che ha superato le già alte aspettative. La sapiente e spumeggiante regia, la verve e la passione di tutta la troupe, il feeling con il pubblico e, per parlare solo di uno per intenderli tutti, un sorprendente Andrea Carannante, mattatore per due ore, favorito da una innata vena sarcastica e da una evidente passione.

Francesca Mevilli, regista e attrice, anima della Compagnia, dopo i doverosi e numerosi ringraziamenti a chi ha contribuito in qualsiasi modo e maniera alla realizzazione dell’evento, ha chiesto all’assessore Elisabetta Lai di poter accontentare le decine e decine di persone che, dal tutto esaurito registrato già da una settimana prima, hanno chiesto inutilmente un biglietto, e di avere gli spazi poter replicare. Risposta affermativa, alle Clarisse o a Villa Tigullio, a seconda della data dell’agognato bis.

Nel frattempo, appuntamento con “Andy e Norman”, di Neil Simon, sabato 19 maggio alle 21, sempre alle Clarisse.