Levanto: a Lavaggiorosso caduta parte del campanile della parrocchiale

di Guido Ghersi

L’usura del tempo e le recenti piogge hanno minato la cupola del campanile della chiesa parrocchiale di San Sebastiano in frazione Lavaggiorosso di Levanto. Infatti, intorno alle tre di due notti or sono, con un forte boato, che ha svegliato parte dei residenti della frazione a Nord della vallata. La caduta ha lesionato anche parte del tetto della parrocchiale. Chiesa che si fa risalire al XIII sec., anche se la prima notizia documentata è del 1584, ma del sacro edificio medievale si è persa ogni traccia. Probabilmente a causa dell’aumento dei residenti, che si è avuto tra il XVI e il XVII sec., venne abbandonato e sostituito dall’attuale tempio, edificato agli inizi del ‘600 in posizione isolata, a ponente dell’abitato. Fu ampliato con l’aggiunta dell’abside e del campanile nella 2ª metà del ‘700 (all’esterno dell’abside è riportata la data del 1774), mentre le ridipinture dell’edificio sono dell’800. Nell’interno, tutto in stile barocco, si nota l’altare maggiore e quattro altari laterali e vi si possono vedere diversi dipinti su tela.
Il Comune di Levanto si è subito attivato con la Soprintendenza ai Monumenti della Liguria e con la Diocesi della Spezia, Brugnato e Sarzana per far ripristinare la parte crollata e chiedere ovvviamenti i necessari finanziamenti.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: