Val di Vara: in estate, migranti ospitati in due Comuni

di Guido Ghersi

16 donne e bimbi richiedenti asilo, potranno essere ospitati ad iniziare dal mese di giugno in due Comuni della Val di Vara: Sesta Godano, nella Media vallata e Rocchetta Vara nell’Alta/Sud. Infatti le due Amministrazioni Comunali hanno emanato il bando per individuare gli Enti del “3° Settore” in grado di occuparsi di accoglienza ,integrazione e tutela di questi migranti.
Sarà il primo “Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati”(SPRAR), attivato nella vallata spezzina, uno dei pochi nella provincia. A suo tempo, il Governo aveva finanziato circa 300 mila euro per coprire costi e servizi. La regia sarà curata dai due Comuni con la garanzia di fornire una dignitosa risposta. Saranno accolti le richieste di coloro che avranno i requisiti alla gestione e che coprogetteranno lo “Sprar”.
Le associazioni e coop interessate, potranno presentare le relative domande entro mezzogiorno di sabato 28 c.m., mentre nel prossimo mese gli incontri per l’elaborazione del progetto e l’avvio all’inizio estate.
10 persone saranno ospitate a Sesta Godano e 6 a Rocchetta Vara, in case che dovranno essere preferibilmente nei centri abitati con un’assistenza h 24.
Referente è il direttore del Distretto Sociale, Marco Formato

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: