Levanto: riaperta l’antica “Pieve del Montale”, dopo il restauro

di Guido Ghersi

Ieri pomeriggio grande festa religiosa nella frazione Montale di Levanto: infatti si è tenuta l’inaugurazione della Pieve di San Siro. Presente alla cerimonia mons. Luigi Ernesto Palletti, vescovo della Diocesi della Spezia-Brugnato e Sarzana; presenti anche il sindaco di Levanto, Ilario Agata, il m.llo De Toma e Gianarelli, rispettivamente comandanti della Stazione Carabinieri e della Polizia Municipale.
E’ stato un momento di festa per la comunità frazionale e non solo, anche perché molti fedeli sono saliti da Levanto.
Nell’ottobre del 2011, appena conclusi i precedenti lavori alla parte originaria della chiesa, si è iniziato a pensare ad un nuovo progetto, ossia riportare la parte settecentesca alla sua origine. Trovati i necessari finanziamenti, nell’ottobre del 2015 è stato avviato il cantiere ma subito sospeso in quanto la volta decorata che sovrastava oltre un terzo della chiesa era pericolante. Non è stato facile per il parroco del santuario di N.S. della Guardia e di questa chiesa, don Luciano Corradi e Alessio Batti, diacono che diventerà sacerdote la prossima domenica, trovare i finanziamenti per mettere il sacro edificio in sicurezza. Sono riusciti nell’intento!
Nel giugno del 2017, è iniziato l’intervento di riqualificazione  : tra il 1° e il 2° lotto dei lavori sono stati investiti in totale 245 mila euro ,parte dei quali giunti dalla Cei con i fondi dell’8 per mille nonché dalla Compagnia San Paolo di Torino. La locale parrocchia ha aggiunto prima i propri fondi e poi, per la messa in sicurezza dell’edificio, un ulteriore mutuo di 70mila euro che costerà circa 8mila euro annui per i prossimi 9 anni. Resteranno nelle casse i fondi per la quotidiana amministrazione. Grazie a queste risorse, sistemata la volta settecentesca, rifatta la copertura del tetto, l’abside con le aperture e i suoi originali decori, riaperto il rosone, restaurate le vetrate, ricostruito lo storico organo (un Agati del 1841), completato il luminoso impianto ed infine, dotata la chiesa, di un avanzato impianto di videosorveglianza, la parrocchia, nei prossimi mesi, inserirà un totem multimedia e di informazione. La locale Comunità parrocchiale ha promosso una raccolta di straordinarie offerte contribuendo tramite un’offerta, con bonifico bancario sul c.c.b. IT10M0617549780000000160980 Carge-Levanto, oppure direttamente al parroco.
Al termine, un momento di festa conviviale con un sontuoso banchetto di locali prodotti preparati dai locali fedeli.