Chiavari: i 30 anni dell’Oasi faunistica dell’Entella

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Appuntamento domani, Sabato 24 Marzo ore 16, presso la Sala Livellara di Via Delpino 2, per il convegno “1988 – 2018: 30 Anni dell’Oasi del Fiume Entella. Bellezze e criticità”, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari in collaborazione con l’associazione Lipu.

Il convegno è il primo di una serie di appuntamenti volti a far conoscere ai cittadini l’oasi naturalistica dell’Entella, in occasione dei trent’anni della sua istituzione da parte della Provincia di Genova e in seguito agli studi e alla proposta della Lega Italiana Protezione Uccelli.
Obiettivo del convegno è esaminare le bellezze e criticità dell’oasi del fiume Entella sotto diversi aspetti, da quello faunistico a quello gestionale ed idrogeologico; è importante diffondere la conoscenza delle sue condizioni per proporre soluzioni di miglioramento al fine di mantenere sano e vivibile un importante polmone verde del Tigullio. Ospiti e relatori dell’incontro saranno il Dott. Alessandro Andreotti, ricercatore Ispra, e il Prof. Franco Elter, docente e geologo strutturale dell’Università di Genova. Federica Bisanti, referente Lipu Tigullio, illustrerà, grazie alla proiezione di alcune foto naturalistiche realizzate sul fiume, le molte specie di uccelli selvatici e i loro comportamenti, dai nidificanti ai migratori.

“Come referente Lipu del Tigullio – interviene Federica Bisanti – ho ritenuto necessario organizzare questo convegno, in quanto mi sono accorta che l’oasi del fiume Entella non è sufficientemente conosciuta in tutte le sue potenzialità naturalistiche, gestionali e sociali; parlando con le persone, soprattutto dopo gli eventi piovosi, ancora persistono luoghi comuni e disinformazione che danneggiano la giusta conoscenza e non permettono di apprezzare totlmente questo particolare habitat. Anche la conoscenza delle specie di avifauna selvatica va approfondita, solo così sarà possibile gestire correttamente questo habitat e risolvere molte sue criticità.”

Conclude l’Assessore alla Cultura Silvia Stanig “Con questo convegno, nato da un sogno condiviso tra il mio assessorato e la Dott.ssa Bisanti della Lipu, parte un progetto culturale molto importante, volto ad informare e sensibilizzare i cittadini sulle problematiche ambientali dell’oasi faunistica dell’Entella. Un’iniziativa che desidera coinvolgere adulti e giovani, perché conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti ci consente di imparare ad amarlo, rispettarlo e valorizzarlo.”