Rapallo: “Là dove c’era un bosco adesso c’è…”

Da Pierluigi  Biagioni (Verdi Liguria area Tigullio) e Angelo Spanò (co-portavoce metropolitano Verdi Liguria) riceviamo e pubblichiamo

In data 11 c.m. abbiamo inviato agli uffici comunali competenti, di Rapallo, il progetto (passibile  ovviamente di variazioni ) di un  silos a più piani, evoluzione di un altro progetto di silos meccanico, già a suo tempo depositato, proveniente da uno simile ad Olbia, in Sardegna!  Tale silos dovrebbe comprendere tutte le autovetture parcheggiate a raso  davanti alla nuova chiesa di S. Anna  ( che non appare ancora costruita su Google Earth nella foto in alto ) !   l’area così liberata, dovrà diventare un vero e proprio bosco, con attrezzature per bambini, anziani (magari  anche un chiosco bibite ) come vero relax, mancante in questa parte della cittadina ! Togliendo l’obbligo di dover arrivare forzatamente al mare (soprattutto residenti ) !  Il cemento attuale verrebbe ovviamente eliminato in quanto saranno gli alberi, i cespugli, il prato a rinaturalizzare  un’area degradata architettonicamente ed urbanisticamente!  Seguendo quanto sta sempre più crescendo negli studi urbanistici come aree adibite a parcheggi, rileviamo che i silos (ove possibile) debbono eliminare i parcheggi a raso, restituendo ai cittadini quella libertà che inconsciamente nascondono nel proprio io, a favore di un’altra falsa libertà data dalla pubblicità ingannevole delle case automobilistiche !!!