Riva Trigoso: “Via Brin tra nuova passeggiata e degrado”

Da Marco Conti, Albino Armanino, Gianfranco Scartabelli, Giancarlo Stagnaro, consiglieri comunali in Sestri Levante riceviamo e pubblichiamo

Il borgo di Riva Trigoso diviso tra la nuova passeggiata e il degrado che regna sovrano nella parte terminale di Via Brin…proprio a pochi metri dalla casa del Sindaco Valentina Ghio.
Paginate di giornali, roboanti comunicati stampa per propagandare a tutto spiano la nuova passeggiata dimenticando, o facendo finta, della zona di ponente che da quasi un decennio sembra terra di nessuno.
Si tratta di una delle zone più bella e suggestiva della frazione ma è interdetta, con delle transenne, a causa di cedimenti strutturali. I cosiddetti rifiuti speciali, giacenti in un’area privata, sono sempre in bella vista nonostante sopralluoghi, accertamenti, ordinanze e tentativi di sgombero a dir poco grotteschi da parte dell’amministrazione comunale.

Il clou di questa tragicommedia si svolse una mattina di luglio 2014 quando una ditta di Grugliasco si presentò con uno speciale carro attrezzi per effettuare lo sgombero. Purtroppo, nonostante la presenza del gotha dell’ Amministrazione Comunale, l’operazione non ebbe luogo per la ferma e decisa opposizione dei comproprietari del terreno. Risultato: tutti via con la coda fra le gambe tra le risate dei presenti!
Nonostante le dichiarazioni rilasciate dall’ Assessore ai LL.PP Giorgio Calabrò in data 7 novembre 2013, in risposta ad una interrogazione del Consigliere Marco Conti (“Per quanto riguarda i lavori di riqualificazione del fronte mare di Riva Trigoso preciso che essi avranno inizio con la passeggiata a mare a giorni, confermo quindi che l’opera di completamento della pedonalizzazione di Via Brin, zona piazzetta di ponente, è inserita e finanziata nel progetto di sistemazione della terza fase dei lavori. Il Comune ha già disponibile il progetto e le autorizzazioni occorrenti”), nulla è cambiato ma soprattutto nulla è stato fatto.
Riva Trigoso con i suoi cittadini e turisti non meritano questa vergognosa situazione e pertanto occorre dire basta e mettere al primo posto il pubblico interesse. Noi siamo per il fare e risolvere, la propaganda e le chiacchiere le lasciamo volentieri alla maggioranza.
Nel frattempo, su proposta del Consigliere Marco Conti, abbiamo ritenuto necessario presentare un’interrogazione in cui chiediamo: le motivazioni per cui a tutt’ oggi non sono stati eseguiti i lavori di completamento della pedonalizzazione della parte terminale di Via B. Brin e la sua completa fruizione, considerato che le transenne ne continuano a vietare l’accesso;
Quali ulteriori iniziative ha intrapreso il Comune di Sestri Levante per obbligare i privati alla bonifica e alla messa in sicurezza del sito di loro pertinenza.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: