Rapallo: pullman, via libera per hotel e battelli

Ennesimo incontro oggi a Rapallo sui pullman turistici e sul loro stop all’uscita dello svincolo autostradale di Rapallo. Il progetto, che avrebbe dovuto partire sperimentalmente lo scorso settembre, partirà ora a febbraio, con un brevissimo tempo per testarlo in vista della prossima stagione. All’incontro hanno partecipato tecnici Atp, il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, l’assessore Alessandra Ferrara che ha sempre seguito i lavori, il comandante della polizia urbana di Rapallo Valerio Patrone.

Dall’incontro sono scaturiti alcuni nuovi elementi. Intanto le aree disponibili vicino allo svincolo possono ospitare fino a 50 pullman. Non dovranno sottostare allo stop allo svincolo i pullman diretti agli alberghi (con posteggio o meno) per consentire ai turisti di non trasbordare i bagagli sui bus navetta; avranno una “corsia” preferenziale i pullman i cui passeggeri si serviranno del battello, in modo da incrementare anche questo settore. Inoltre i passeggeri anziani dei pullman trasborderanno su navette che assicureranno loro il posto a sedere.

Il Comune di Portofino ha condiviso il progetto pur essendo esente da problemi derivanti dall’impatto con i pullman  che non possono accedere alla provinciale 227 , oltre Punta Pedale. Il problema riguarda soprattutto Santa Margherita che vorrebbe i passeggeri, ma non sa dove parcheggiare i pullman, pur ricavando somme importanti dalla loro sosta in città. Rapallo è penalizzata non tanto dai pullman diretti in città, quanto da quelli in transito diretti a Santa Margherita. Con l’apertura dei cantieri il problema si aggrava.

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: