Chiavari: un aperitivo solidale in cerca della verità

Da Donatella Nicolini  per l’Associazione ” Verità per Giulio Regeni-Il Tigullio non dimentica”, riceviamo e pubblichiamo

Un aperitivo di solidarietà per proseguire la battaglia alla ricerca della verità sulla tragica fine di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano sequestrato, torturato e ucciso al Cairo tra gennaio e febbraio di due anni fa. Ma anche per continuare l’impegno a difesa dei diritti umani, soprattutto tra i giovani e nelle scuole del territorio.

Sono queste le ragioni alla base dell’iniziativa che l’associazione “Verità per Giulio Regeni:il Tigullio non dimentica” promuove venerdì 12 gennaio, dalle 18.30 alle 20.00, alla pizzeria “Il Capitello” di via Federico Delpino 14, a Chiavari. Un momento di incontro aperto a tutta la città, concepito per informare l’opinione pubblica sulle prossime iniziative dell’associazione, ma soprattutto per autofinanziarne le attività, perché l’impegno civile ha un costo elevato e ogni manifestazione che si organizza comporta un dispendio di risorse economiche non indifferente.

Ecco allora la proposta: un aperitivo (o “apericena”) al costo di 13 euro, parte dei quali andranno a sostenere le prossime campagne dell’associazione, a partire dal presidio in piazza a Chiavari che sarà organizzativo il 25 gennaio, nel secondo anniversario del sequestro di Giulio Regeni in Egitto.
Durante l’incontro conviviale al “Capitello”, chi vorrà potrà anche iscriversi all’associazione che ha appena lanciato per il secondo anno la propria campagna di tesseramento. “Ma non è affatto un obbligo – spiega il presidente Andrea Lavarello – anche la semplice partecipazione al nostro aperitivo è un modo concreto per darci una mano a proseguire nelle attività che sviluppiamo nel corso dell’intero anno. Crediamo che il lavoro che stiamo portando avanti sui diritti umani nelle scuole superiori del territorio sia molto importante e formativo per i ragazzi. Ma abbiamo bisogno del sostegno e dell’amicizia di tutti”.

Appuntamento, quindi, venerdì 12 gennaio dalle 18.30 alle 20 alla pizzeria “Il Capitello” di Chiavari per un brindisi alla Verità. Per non dimenticare Giulio, la sua famiglia e i tanti Giulio che nel mondo, ad ogni latitudine, continuano a vedere calpestati i loro diritti.