Cavi: frana, Giampedrone ringrazia autostrade (3)

Dalla Regione Liguria riceviamo e pubblichiamo

“Ringrazio la Società Autostrade che, nelle prossime ore emanerà un provvedimento per il rimborso dei residenti interessati dalla frana che ha colpito il tratto di Aurelia tra Lavagna e Sestri Levante. Un’iniziativa che avviene nonostante il parere negativo del Ministero delle Infrastrutture a cui Regione Liguria si era rivolta”. Lo comunica l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone dopo il nuovo vertice di questa mattina in Comune a Lavagna per fare il punto, con tutti i soggetti interessati, sui lavori.

“Il cronoprogramma dei lavori di messa in sicurezza e riapertura dell’Aurelia a senso unico alternato, fissata venerdì 19 gennaio è stato confermato, così come la collaborazione con i privati coinvolti dagli interventi – ha detto Giampedrone – Inoltre attendiamo a ore il provvedimento di Società Autostrade per il rimborso del pedaggio ai residenti, nonostante il parere negativo del Ministero delle Infrastrutture”.

Gli interventi in parete sono continuati senza sosta e quindi la riapertura a senso unico alternato dell’Aurelia rimane confermata per venerdì prossimo.

“Voglio ringraziare Società Autostrade – ha sottolineato Giampedrone – che si è resa disponibile a rimborsare comunque del pedaggio i residenti dei comuni coinvolti dal disagio della chiusura dell’Aurelia, con un provvedimento che stiamo attendendo e che ricalcherà quello già emanato per la recente frana di Arenzano. L’intervento di Autostrade per l’Italia infatti avverrà nonostante il parere negativo del Ministero dei Trasporti a cui, come Regione, ci siamo rivolti inviando una lettera immediatamente dopo la frana. Da parte nostra continuerà il costante monitoraggio sugli Enti coinvolti per fare in modo che tutto proceda secondo i tempi e le modalità fissate per la riapertura di questa importante arteria infrastrutturale”.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: