Camogli: Segreteria Pd, mozione di sfiducia da 20 iscritti

Situazione di stallo al Circolo Pd di Camogli dove il Segretario Paola Capurro e cinque membri del direttivo si sono dimessi. Una ventina di iscritti, primo firmatario il vicesindaco Elisabetta Caviglia, hanno così sottoscritto una mozione di sfiducia,  affinché il segretario provinciale Alberto Pandolfo indica un’assemblea in modo che il Circolo, alla vigilia di due importanti appuntamenti elettorali (nazionale e locale) possa ricostituirsi ed essere operativo.

************

Di seguito il testo della mozione di sfiducia ai sensi dell’articolo 3, comma 4 dello statuto regionale del Pd

I sottoscritti componenti dell’Assemblea del Circolo Pd Camogli

considerato che il Segretario del Circolo e cinque membri del Direttivo rassegnavano le proprie dimissioni dagli incarichi predetti in data 18 dicembre u.s. e quindi da oltre  venti giorni;

che un altro componente del Direttivo risulta in situazione di incompatibilità in quanto membro della Commissione di Garanzia e quindi suscettibile di di declaratoria di decadenza;

che è prossima la tornata  elettorale nazionale fissata com’è noto per il 4 marzo p.v.;

che nei prossimi mesi dovrà altresì procedersi al rinnovo  del locale consiglio municipale;

che rispetto alle ormai prossime elezioni municipali nessuna determinazione risulta in oggi essere assunta dai locali organismi del Pd (tanto meno da altri), né per quanto attiene i percorsi politico amministrativi né per ciò che attiene gli obbiettivi programmatici e neppure in punto possibili candidature/ ricandidature sebbene si tratti di decisioni non più ulteriormente dilazionabili;

che per tutto quanto precede ed in particolare per quanto da ultimo accennato, si rende assolutamente necessario poter disporre di un Direttivo nella pienezza della propria operatività e di un Segretario pienamente legittimato.

Tutto ciò premesso presentano mozione di sfiducia ai sensi dell’articolo 3, comma 4 statuto Pd Liguria nei confronti del Segretario, qualora, nonostante dimissionario, sia tuttavia ritenuto tuttora in carica anche solo a titolo temporaneo o di mera prorogatio o a qualsivoglia altro titolo, nonché nei confronti del Direttivo nel suo complesso e quindi anche dei membri dimissionari qualora essi  dovessero ritenersi tuttora in carica anche solo a titolo temporaneo o di mera prorogatio o a qualsivoglia altro titolo, comunque nei confronti dei sei membri non dimissionari e quindi ancora in carica, invitando il Segretario Territoriale a convocare quanto prima, comunque non oltre il termine di cui al citato articolo 3 comma 4, l’Assemblea del Circolo perché deliberi in ordine alla presente mozione di sfiducia ed in caso di accoglimento possa così procedersi al tempestivo rinnovo delle cariche statutarie

Con osservanza (seguono le firme)

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: