‘Santa’: “Perdita d’acqua in via Maragliano”

Riceviamo e pubblichiamo (lettera firmata)

Vi è una perdita d’acqua (presumo) e l’ho fatto presente all’ufficio tecnico come pure ha fatto il comandante della polizia locale; ma nulla è successo da almeno 10 giorni. Se fosse successo ad un cittadino privato e non se ne fosse accorto gli sarebbe arrivata una bolletta astronomica che avrebbe dovuto pagare decurtata della quota di depurazione senza possibilità di sconti e alcune volte nonostante che il gestore si sia accorto dell’anomalia non si e’ premurato di avvisare l’utente . Ecco l’anomalia: invece il gestore del servizio idrico si permette di lasciar perdere litri e litri d’acqua e nessuno lo punisce. Lo stesso gestore che si permette di decidere senza appello dove posizionare una vasca di decantazione della fognatura all’inizio del porto di Santa Margherita. Mi domando: capisco che è stato un obbligo di legge cedere il servizio idrico e di fognatura all’Iren (e ho sofferto sulla mia pelle quel passaggio) ma la politica dove sta? Quali proteste adotta affinché queste disparità e disservizi non avvengano? A voi le conclusioni.