Nautica: riaperte le iscrizioni al corso per gli yacht

Dall’Area Comunicazione del Villaggio del Ragazzo riceviamo e pubblichiamo

Ha riaperto ieri 27 novembre e fino alle ore 12:00 del 15 dicembre 2017 il bando a completamento del gruppo classe precedentemente selezionato del Corso Marinaio di imbarcazioni da diporto – Sistema Liguria Work in Blue per n°4 posti disponibili.

Si tratta di un progetto cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Operativo Asse 1 “Occupazione” Obiettivi Specifici 2 E 3 Regione Liguria FSE 2014 – 2020

Sede formativa: Villaggio del ragazzo  – Corso IV Novembre 115, San Salvatore di Cogorno (Ge)

Attestato che il corso rilascia. Al termine del corso gli allievi potranno sostenere l’esame per il conseguimento della seguente qualifica

Qualifica: Marinaio di imbarcazioni da diporto (rif. dgr 2409/97) – cod. ISTAT 7.4.5.1.0

Destinatari. N° 15 giovani e adulti disoccupati e persone in stato di non occupazione in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

qualifica triennale
diploma di scuola secondaria superiore
laurea, vecchio o nuovo ordinamento universitario (laurea triennale e/o laurea magistrale) o titolo equivalente legalmente riconosciuto
Tutti i requisiti vanno posseduti alla data di chiusura delle iscrizioni.

La figura professionale  che formare sarà dotata di competenze tecniche che la rendono occupabile sia a bordo sia all’interno dei porti turistici:

sulle imbarcazioni da diporto, collaborando alla loro conduzione in tutte le manovre di navigazione, approdo e ormeggio, sapendo intervenire con attività di piccola manutenzione e riparazione di guasti di modesta entità su apparati meccanici e elettrici ed attrezzature. È in grado di prevenire e gestire le situazioni di emergenza operativa relative a incendi, assistenza sanitaria elementare, salvataggio e sopravvivenza in mare. Svolge inoltre, su imbarcazioni da diporto di piccole-medie dimensioni, servizi di assistenza e cura delle persone imbarcate e provvede ai diversi servizi di bordo quali approvvigionamenti, pulizia degli ambienti e preparazione dei pasti
nei porti turistici fornisce assistenza ai diportisti nelle operazioni connesse all’ormeggio e nella fornitura dei servizi logistici portuali assicurando all’occorrenza la manutenzione e la sorveglianza anche delle imbarcazioni e delle strutture del porto. Fornisce supporto operativo alle attività di movimentazione e rimessaggio in ambito portuale delle imbarcazioni e nella  fornitura a terra di servizi di base ai diportisti.

A completamento di tale figura sono previste alcune competenze innovative:

per l’impiego a bordo, la capacità di fornire un servizio di accompagnamento qualificato quale “advisor turistico – nautico” per piccole crociere in cui fornisce assistenza ai clienti oltre che nel governo della navigazione, nella valorizzazione dell’offerta naturale paesaggistica e culturale della costa
per il suo impiego in ambito portuale la fornitura di servizi a valore aggiunto, personalizzabili e rispondenti a specifiche esigenze, relativi a modalità di sorveglianza e monitoraggio dell’imbarcazione, che si inquadreranno in sistemi di gestione del cliente basati su formule Crm (customer relationship management) e tecnologie ICT rivolte alla fidelizzazione dei clienti esistenti e allo sviluppo di ulteriori mercati

Mercato del lavoro

Opera prevalentemente su imbarcazioni da diporto e nel contesto di porti turistici di dimensioni variabili.

Tali contesti operativi prevedono la capacità di lavorare sia in gruppo sia autonomamente con modalità e tempi coordinati.

L’impiego a bordo richiede in particolare la capacità di operare in ambienti angusti, in condizioni climatiche impegnative, legate anche ai frequenti spostamenti e la capacità di relazionarsi con persone provenienti da contesti ed estrazioni culturali diverse.

Un’ottima capacità relazionale sarà requisito fondamentale per lo svolgimento delle funzioni richieste dall’advisor turistico-nautico.

L’operazione “Sistema Liguria Work in Blue” ha come obiettivo principale quello di sviluppare azioni rivolte a soddisfare bisogni formativi immediati nel quadro di una strategia di rilancio del settore, perseguita attraverso la costruzione di un sistema integrato di offerta tra istituzioni, marine e operatori turistici in senso lato.

Le figure professionali oggetto della proposta Sistema Liguria: Work in Blue costituiscono un nuovo stadio che si muove, in progressione, nell’alveo delle linee strategiche delineate e perseguite dal Progetto Levante nel Tigullio estendendosi a livello regionale per la creazione di un sistema territoriale di offerta di servizi per la nautica e per il turismo marittimo e territoriale più  integrato e visibile sui mercati internazionali.

Il progetto è già stato sostenuto da 17 Amministrazioni Comunali, 45 imprese del settore della nautica, del turismo e della ristorazione, 4 istituti scolastici di secondo grado, 15 associazioni.

Corso Marinaio Sistema Liguria Work in Blue: riapertura del bando fino al 15 dicembre 2017 per 4 posti disponibili

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: