Chiavari: 72 i bambini assistiti dallì’Istituto Baliatico

Da Giovanni Nicola Dallorso riceviamo e pubblichiamo

Si è riunito negli scorsi giorni il Consiglio di Amministrazione del Baliatico.

Bilancio

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Bilancio preventivo 2018. Le entrate provengono dalla locazione di immobili e dalla raccolta fondi e sono previste stabili in € 122.000; si auspica comunque di superare le previsioni con i proventi straordinari da oblazioni, grazie alle sempre generose offerte di privati, enti e ditte del territorio. Vengono ricevute molte donazioni in natura (vestiario, calzature ed alimenti) e queste non possono essere valutate monetariamente.

Viene previsto, pur nel difficile momento economico, di aumentare nel 2018 le assistenze ad ulteriori 5 bambini: l’Istituto ha infatti goduto nel corso dell’anno di una generosa donazione in ricordo di un concittadino chiavarese, Lamberto Garbarino, particolarmente legato al Baliatico ed è stato così possibile ridurre sensibilmente l’indebitamento dell’Istituto ed attivare nuovi aiuti. Questo dovrebbe permettere all’Istituto di assistere, congiuntamente con le oblazioni ricevute, un totale di 75 famiglie per
l’intero anno, venendo così incontro alle crescenti richieste di aiuto. Le voci passive riportano un ammontare invariato dei costi non caratteristici (tasse, amministrazione e manutenzione, personale).

Il bilancio pareggia ad € 127.700,00.

Attività

Sempre nel corso della riunione del Consiglio di Amministrazione è stata valutata l’attività dell’Istituto.

Prosegue il progetto Spreco meno, vivo meglio, condotto con il Consorzio Tassano di Casarza Ligure, mirante al recupero delle eccedenze dei supermercati. Tale progetto ha permesso all’Istituto di ricevere periodici conferimenti da Conad ed anche  una fornitura straordinaria di quasi una tonnellata di spaghetti donati da una ditta delle Marche. Nel mese di settembre, in collaborazione con Coop, si è svolta la raccolta Una mano per la scuola che ha permesso la raccolta di oltre 220 kg di prodotti scolastici.

Lunedì 20 novembre, tutto il giorno, in occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia, si è svolta la 5° Edizione dell’iniziativa In farmacia per i bambini, organizzata dalla Fondazione Francesca Rava di Milano, colletta nazionale di prodotti specifici per l’infanzia, a cui hanno aderito le farmacie Centrale, dei Frati e di Ri di Chiavari, la Farmacia delle Grazie di Leivi/Rostio e la Farmacia Ligure di Sestri Levante, destinando la raccolta all’Istituto Baliatico.

Sono anche stati approvati i prossimi appuntamenti ed abbozzate le iniziative natalizie.

In merito al Natale, è intenzione del Baliatico riproporre la Pesca di Beneficenza in Piazza Mazzini nei giorni precedenti il Natale, nonché festeggiare il Natale dei bambini del Baliatico all’Istituto Torriglia, grazie alla rinnovata disponibilità del nuovo Presidente Dott. Armando Monteverde ed in collaborazione con il Rotary Club Chiavari Tigullio. E’ anche prevista la  partecipazione al Natale di Solidarietà, vetrina delle associazioni attive in campo sociale per i bambini, organizzata da Comune di Chiavari e Banco di Chiavari domenica 17 dicembre in Piazza Mazzini dalle 16 alle 19.

Inoltre le tre classi della Scuola Materna “Della Torre” di Via Delpino faranno visita il 5,6,12 dicembre alla Sede dell’Istituto, per conoscerne il funzionamento e la realtà dei loro coetanei meno fortunati, donando loro alcuni giochi ed ascoltando la storia del Baliatico ed i bisogni attuali di altri bimbi.

Vengono attualmente assistiti 72 bambini, di cui 58 con mezzi ordinari dell’Istituto e 14 assistenze finanziate per tutta la loro durata grazie alle oblazioni raccolte negli anni precedenti.

Tutte le famiglie ricevono ogni mese un buono-spesa, oltre alla scelta di abbigliamento, giochi, libri, calzature, gentilmente donati da persone generose e ditte del territorio. Oltre a ciò, viene consegnato ad ogni famiglia un pacco alimentare di circa 10 kg., grazie all’aiuto che proviene dal Banco Alimentare della Liguria: ogni mese vengono consegnati al Baliatico oltre 7 quintali di alimenti provenienti dall’annuale Colletta Alimentare o dai viveri del Programma Alimentare Europeo.

Tutto ciò è possibile grazie al grande impegno dei due collaboratori, dei consiglieri e di una quindicina di Volontari del Baliatico che partecipano direttamente all’attività dell’Istituto, oltre a quanti aiutano tramite oblazioni, offerte di vestiario, giochi ed alimenti.

La composizione degli assistiti è attualmente costituita da bambini di varie nazionalità: 36% italiani, 13% ecuadoregni, 25% albanesi, 8% marocchini, ma anche peruviani, rumeni, egiziani, indiani, pakistani e persino un bimbo senegalese. Secondo le previsioni dell’ideatore e benefattore dell’Istituto Avv. Antonio Daneri, alcune assistenze sono sempre riservate a bambini bisognosi delle Parrocchie di Carasco, Campodonico e Sanguineto e secondo le decisioni del Consiglio, in base alle disponibilità
e agli avanzi di bilancio, le assistenze sono state recentemente estese fino a Sestri Levante e alla Valfontanabuona.

 

Email  presidenza@baliatico.it <mailto:gnd@dallorso.it>

Visitate il sito e sostenete l’ <http://www.baliatico.it> Istituto per il Baliatico, per l’assistenza dei bimbi dalla nascita a 3 anni.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: