Lavagna: “Veranda abusiva, avevamo ragione noi”

 Dal MoVimento Cinque Stelle Lavagna riceviamo e pubblichiamo

Eppure qualcosa si muove.
Il tempo è galantuomo, e la giornata di oggi ci dice che la nostra  interrogazione sulla veranda abusiva del signor De Paoli era più che  fondata.
L’articolo omette solo un particolare, che rende bene l’idea di come sia ad  oggi lo scempio di questa veranda: viene ad essere utilizzata come  parcheggio per scooter.
Sicuramente 10 anni fa chi diede il permesso di occupare un marciapiede  pubblico con una veranda privata fece un ragionamento e dovrebbe oggi dare  delle spiegazioni, amministrative e politiche.
Purtroppo la cronaca ci ha spiegato come funzionava da 30 anni “il sistema”  a Lavagna, senza nessuna interruzione di continuità, con al massimo cambi di  pedine e di colori politici.
Chi oggi è “proprietario” di questa veranda, più che far la vittima  politica, potrebbe aver rispetto per la Città di Lavagna, i lavagnesi e per  tutti coloro che nel commercio operano per attirare i turisti e far vivere  la città, senza paventare ricatti e minacce sulle regolarità altrui. Tali  atteggiamenti palesano per l’ennesima volta il basso profilo intellettivo  della persona, che ancora non ha capito che nessuno è sopra la legge, e che  noi cittadini per primi, dovremmo aiutare chi la fa rispettare a fare il
proprio dovere.
Attendiamo alle prossime elezioni il Sig. De Paoli, dichiarandoci felici  della sua probabile discesa in campo, perché non esiste miglior giudice dei  cittadini per valutare realmente quanto dice: accanimento.
Sorridiamo di gusto.

MoVimento Cinque Stelle Lavagna

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: