Regione: “Consorzi idrici rivedere i canoni in tempi rapidi” (3)

Dall’ufficio stampa del gruppo regionale Pd riceviamo e pubblichiamo

“Prendiamo atto dell’apertura da parte della Giunta ligure sulla diminuzione dei canoni di concessione idrici: ma servono interventi rapidi”. A dirlo è il vicecapogruppo regionale del Pd Luca Garibaldi, che oggi ha presentato in Consiglio regionale un’interrogazione proprio su questo tema. “C’è stato un aumento esponenziale dei costi per i canoni di concessione idrica – spiega l’esponente del Partito Democratico – La causa è un’interpretazione rigida del regolamento da parte della Regione, che ha ripreso le competenze sulle concessioni idriche. In questo modo gran parte dei piccoli consorzi irrigui e tante piccole concessioni si sono trovati a fare i conti non più con un aumento di costi da poche decine di euro, ma con rincari da migliaia di euro. Una situazione che sta mettendo in ginocchio i soggetti più deboli”. Proprio per questo, spiega Garibaldi “abbiamo chiesto all’assessore Giampedrone di rivedere la delibera, prevedendo esenzioni e agevolazioni per le attività dei piccoli consorzi irrigui, in particolare nell’entroterra. La Giunta ha promesso che rivedrà la delibera per diminuire i costi di concessione. E siamo soddisfatti che il nostro stimolo sia andato a buon fine. Vogliamo però che questa promessa venga mantenuta in tempi rapidi, intervenendo già sulle migliaia di situazioni aperte quest’anno”.