Chiavari: torna il Festival “Le vie del Barocco”

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Il Festival musicale “Le Vie del Barocco”, conclusa la sua programmazione a Genova, ritorna a Chiavari con due concerti: domenica prossima 15 ottobre alle 17.30 presso l’Auditorium S. Francesco e domenica 29 ottobre a Palazzo Rocca. La prestigiosa manifestazione, promossa dall’Associazione Collegium Pro Musica, si avvale della collaborazione di Immagine 360 e del sostegno di Comune di Chiavari, Regione Liguria e Compagnia di San Paolo.

Il Festival è tradizionalmente dedicato soprattutto al repertorio del Barocco e alla musica dell’età del Classicismo, intesa come massimo esito a cui sono giunte le forme musicali nate nel Barocco, e presenta artisti italiani e stranieri di livello internazionale. Così sarà innanzitutto domenica prossima, quando sul palco dell’Auditorium saliranno il noto violinista Franco Mezzena, il violoncellista Sergio Patria e la pianista Elena Ballario, che presenteranno il “Classicismo e oltre” di due giganti della musica quali Schubert e Brahms. Il programma prevede il Trio n.2 op. 100 di Schubert e il Trio op. 8 di Brahms. Il compositore Schumann apprezzava molto Schubert e Brahms; scrisse una recensione del bellissimo Trio op.100 schubertiano definendolo “attivo, virile, drammatico” e aggiunse “il tempo, per quanto innumerevoli bellezze sappia generare, non troppo presto saprà donarci un altro Schubert”. Il Trio op.8 di Brahms è un’opera giovanile, di grande esuberanza e spessore, che trovò all’epoca fin da subito un grande successo.

Il secondo concerto di domenica 29 ottobre sarà esclusivamente dedicato al Barocco e avrà come protagonista l’Albanian Baroque Ensemble, con un omaggio a Georg Philipp Telemann – uno dei più brillanti, prolifici e popolari compositori europei del Settecento – in occasione del  duecentocinquantesimo anno dalla sua morte.

Il costo del biglietto è di 5 euro e può essere acquistato direttamente all’Auditorium a partire da un’ora prima del concerto. Per informazioni:  tel. 010-8603597 oppure 335-6314095