Nervi: quale fine per la Marinella?

I lavori sarebbero dovuti partire da tempo, tuttavia il cantiere della Marinella rimane fermo, così come lo stato di degrado che affligge uno dei simboli del quartiere. Hotel di lusso, approdo sicuro per piccole imbarcazioni e centro benessere. Anche un ristorante e un bar. Il progetto di rinascita della Marinella era ambizioso ma sicuramente adatto alla ripartenza turistica e “mondana” di Nervi.

“Non manca tanto tempo all’inizio dei lavori”, assicura il consigliere comunale con delega alla valorizzazione del patrimonio Mario Baroni.

La società aggiudicataria della concessione, la “Marinella 1934”, sta aspettando soltanto il benestare della Soprintendenza per dare il via definitivo ai lavori e che, una volta ultimati, darà l’utilizzo per vent’anni al consorzio presieduto da Igor Mendelevich.

L’apertura dovrebbe avvenire, salvo complicazioni, per l’estate del 2019.

Qualche discussione, tuttavia, c’è stata. L’attracco alla costa è stato bocciato: il cemento non ci sarà. Bensì verrà disposta la creazione di un molo in legno removibile. Nessuna struttura fissa, dunque. Questo particolare ha fatto storcere il naso non poco ai nuovi gestori e progettisti.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: