Anci Liguria premiata a Vicenza all’assemblea nazionale

Da Anci Liguria riceviamo e pubblichiamo

In occasione dell’Assemblea Nazionale di Anci, in corso a Vicenza, l’Unione dei Comuni del Golfo Paradiso (Sori, Bogliasco, Pieve Ligure) ha ricevuto il Cresco Award Città Sostenibili,assegnato da Fondazione Sodalitas e Anci ai Comuni italiani più efficaci nel promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori. Lo annuncia Anci Liguria.

Con un innovativo progetto di monitoraggio pluviometrico, lo Smart Rainfall System brevettato dalla giovane startup Artys, l’Unione dei Comuni del Golfo Paradiso si è aggiudicata in particolare il Premio Enel “La resilienza per lo Sviluppo Sostenibile e la Tutela del Territorio”.

Il monitoraggio in tempo reale e ad alta risoluzione delle precipitazioni, attivo dal 2016 mediante tecnologie a basso costo – una rete di 20 sensori distribuiti su 10 siti messi a disposizione dalle municipalità e collegati a comuni antenne satellitari – e l’attuazione di politiche di resilienza rispetto agli eventi atmosferici estremi hanno valso al progetto l’importante riconoscimento.

Questa infatti la motivazione del premio: “Il sistema di monitoraggio pluviometrico in funzione sul territorio dell’Unione dei comuni del Golfo Paradiso rappresenta una dimostrazione efficace di re-impiego di una tecnologia esistente per la fornitura di informazioni ambientali di dettaglio a fronte di un limitato impegno economico per gli enti pubblici”.

A ritirare il premio Ilaria Bozzo, l’Assessore alla Comunicazione del Comune di Sori, capofila del progetto: “Questo premio rappresenta la particolare attenzione che i nostri comuni pongono nei confronti della prevenzione idrogeologica attraverso l’uso di tecnologie innovative – ha commentato. – Una grande soddisfazione, quindi, essere premiati nell’Assemblea Nazionale Anci”.

“Siamo orgogliosi che una nostra Unione di Comuni si sia distinta a livello nazionale, ricevendo un così prestigioso riconoscimento per la capacità di innovazione e di resilienza – ha commentato Pierluigi Vinai, direttore generale di Anci Liguria. – Tanto più in un ambito, quello del rischio idrogeologico, particolarmente delicato per tutto il territorio ligure, per il quale questo progetto può diventare buona pratica da replicare”.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: