Avegno: “Dal servizio scuolabus ai nuovi parcheggi”

Da AlternativAvegno riceviamo e pubblichiamo

Il comune di Avegno ha inviato ai genitori degli studenti iscritti alle scuole medie una lettera con la richiesta di pagare la prima rata del pulmino entro il 31 agosto per garantirsi la fruizione del servizio Scuolabus. Lunedì 31 agosto gli stessi genitori ricevono questo messaggio “Lunedì 11 settembre alle ore 18 in comune si terrà una riunione per lo scuolabus delle scuole medie. Se vi interessa parlare del servizio siete invitati alla presente riunione”.
In realtà è solo l’occasione per informarli che a causa dei costi non sostenibili il servizio non verrà erogato.

Due considerazioni

La prima. La tempistica scelta per una comunicazione di questo tipo a due giorni dall’inizio dell’anno scolastico è quantomeno segno della mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini che faticano ad organizzare la vita familiare e probabilmente sul servizio di trasporto scolastico avevano fatto affidamento.

La seconda. L’assessore Santoro ci ha parlato ripetutamente di un prossimo periodo di rigore e di una stretta ai conti pubblici. Ieri il taglio del 50% sui servizi sociali, oggi la stretta sugli scuolabus. Si intuisce quindi che il sacrificio sarà principalmente a carico dei cittadini.

Forse i tre anni trascorsi a non amministrare si stanno facendo sentire, i debiti da saldare al Comune di Recco per i servizi sociali erano presenti anche ad inizio mandato ma Canevello & Co. hanno preferito ignorare l’eredità dell’amministrazione precedente di cui rappresentano la continuità. E a confermare il “nuovo corso” ecco che nella presentazione dei prossimi lavori pubblici troviamo 140.000 Euro per realizzare una decina di parcheggi sulla strada provinciale proprio a due passi dall’abitazione di un assessore.
Nulla di nuovo sotto il sole.

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: