Camogli: la morte improvvisa di Vincenzo Masia

Un improvviso malore si è portato via Vincenzo Masia, storico cameriere dell’ex bar “Porticciolo” ma soprattutto, come membro dell’Associazione Radicali Genova e Levante, sempre sul campo per mille civili battaglie.

Lo scorso aprile, in occasione della morte di Laura Massi, da una vita sua compagna di fede politica, ne aveva tracciato un breve curriculum che vi riproponiamo perché ciò che aveva scritto di Laura vale anche per lui:

“L’Associazione Radicali Genova e Levante informa che ieri 27 aprile è mancata Laura Massi, femminista e Radicale storica. Ha, tra l’altro, partecipato alla formazione delle Liste Verdi e della Rosa Nel Pugno. Laura ha praticamente partecipato a tutte le iniziative dei Radicali dagli anni 70. Impossibile elencarle tutte: aborto, diritti civili, legalizzazione delle droghe leggere, referendum, laicità, pena di morte, amnistia, diritti degli omosessuali, violenza sulle donne, eutanasia, Tibet…Ha portate queste iniziative a Camogli, dove abitava, e nel Levante, da ricordare la manifestazione per l’amnistia davanti al carcere di Chiavari”.