Sestri: “”Diritto di accesso agli atti del Comune, rispettiamolo”

Da Marco Conti, consigliere comunale “Popolo per Sestri” riceviamo e pubblichimo

Il silenzio dell’amministrazione comunale sull’adeguamento alla nuova normativa sul diritto di accesso a dati e documenti pubblici. Per il Sindaco la trasparenza è solo uno spot elettorale. Sono passati ben 45 giorni da quando presentai un’interrogazione a risposta scritta per sapere se l’amministrazione comunale si era adeguata alla nuova normativa sul diritto di accesso a dati e documenti pubblici. A tutt’oggi alcuna risposta mi è pervenuta nonostante il quesito da me posto fosse molto chiaro, Sì’ o No!

Evidentemente alla data del 28 giugno 2017 l’amministrazione comunale non si era ancora adeguata al nuovo dispositivo di legge e considerato che  i termini di riscontro sono ampiamente scaduti è facile immaginare che non vi abbiano provveduto ancora oggi! Devo forse rivolgermi al Prefetto di Genova per avere le risposte?

La normativa sull’ accesso civico generalizzato, cosiddetta Foia (Freedom of Information Act),  garantisce a chiunque il diritto di accedere ai dati e ai documenti posseduti dalle pubbliche amministrazioni ed è stata introdotta con decreto legislativo n. 97 del 2016. E’ parte integrante del processo di riforma della pubblica amministrazione, definito dalla legge 7 agosto 2015, n. 124 (c.d. legge Madia).

Con la normativa Foia, l’ordinamento italiano riconosce la libertà di accedere alle informazioni in possesso delle pubbliche amministrazioni come diritto fondamentale.

Il principio che guida l’intera normativa è la tutela dell’interesse conoscitivo di tutti i soggetti della società civile: in assenza di ostacoli riconducibili ai limiti previsti dalla legge, le amministrazioni devono dare prevalenza al diritto di chiunque di conoscere e di accedere alle informazioni possedute dalla pubblica amministrazione.

Giornalisti, organizzazioni non governative, imprese,  cittadini  possono richiedere dati e documenti, così da svolgere un ruolo attivo di controllo sulle attività delle pubbliche amministrazioni.

L’obiettivo della norma, è anche quello di favorire una maggiore trasparenza nel rapporto tra le istituzioni e la società civile, e incoraggiare un dibattito pubblico informato su temi di interesse collettivo.

Cara Sindaca, visto e considerato che ti sei sempre riempita la bocca della parola trasparenza, Ti sollecito a rispondermi chiaramente e senza giri di parole perché voglio sapere:

·         se il Comune di Sestri Levante si è adeguato alle disposizioni contenute dal d.lgs n° 97 del 25 maggio 2016, dalla delibera n° 1309 del 28 dicembre 2016, alle linee guida dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) e, in ultimo, alla circolare n° 2/2017;

·         in caso affermativo le modalità operative adottate;

·         in caso negativo, le motivazioni del mancato recepimento.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: