Rapallo apripista contro il commercio abusivo

Rapallo ha proseguito anche nel corso del fine settimana le azioni per allontanare i venditori abusivi che propongono la loro merce sul lungomare; restano, indisturbati, gli ambulanti che circolano numerosi alla sera proponendo fiori, catenine, sciarpe anche tra i clienti dei locali.

L’amministrazione comunale, aveva tentato di allontanare sia gli ambulanti abusivi, sia i pendolari professionisti della questua che arrivano in treno da Genova, puntando prima sul convincimento personale del sindaco Carlo Bagnasco, poi con blitz della polizia comunale. E Rapallo  è stata un po’ l’apripista nel Tigullio, con blitz che si susseguono, in particolare sul lungomare. Altri Comuni l’hanno seguita come Sestri Levante dove si sono svolte azioni multiforze, capitaneria di porto compresa. e Chiavari che ha rinnovato l’ordinanza anche contro la prostituzione in strada.

A Rapallo l’amministrazione comunale è anche impegnata a migliorare l’immagine della città per ciò che riguarda la pulizia; cosa difficile in un preriodo in cui la popolazione raggiunge punte di 60.000 abitanti.

Immagini di blitz e l’ultima merce sequestata

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: