Cinque Terre: collaborazione tra Parco e “Mangia Trekking”

Da Mangia Trekking riceviamo e pubblichiamo

Nei giorni scorsi, a Manarola, presso la sede del Parco Nazionale delle Cinque Terre è stato siglato un importante documento di collaborazione, che conferma e rafforza la fattiva cooperazione tra l’Ente Nazionale delle Cinque Terre e l’associazione Mangia Trekking. Si tratta di un significativo riconoscimento al lavoro deIl’ associazione dell’Alpinismo Lento, la quale consolida le sue prestigiose collaborazioni. ( Con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, il Parco Regionale Naturale di Porto Venere, il Parco Regionale di Montemarcello Magra Vara, il Parco Nazionale delle 5 Terre appunto, ed importanti Comuni della Liguria, Toscana ed Emilia ). Un esempio forse unico sul territorio nazionale.

La collaborazione, studiata e seguita direttamente dal direttore del Parco Nazionale, l’Ing. Patrizio Scarpellini, mentre assegna all’associazione importanti compiti relativamente alla sentieristica minore, alle attività connesse con l’escursionismo, le manifestazioni, la tutela, la promozione e la salvaguardia ambientale, il monitoraggio ed il recupero di alcuni siti storici in diverse località del territorio, attribuisce implicitamente a Mangia Trekking anche una funzione di “pronto impiego” a disposizione dell’ufficio tecnico dell’Ente per intervenire nella manutenzione dei sentieri. Sottoscritto dal presidente Vittorio Alessandro del Parco Nazionale, e da Giuliano Guerri presidente dell’associazione, il documento di collaborazione, si sviluppa anche in virtù dell’apprezzamento espresso dai Sindaci dei Comuni delle Cinque Terre.

Esprime soddisfazione il Consiglio Direttivo dell’associazione, anche in considerazione del fatto che l’azienda Veneta Aku, produttrice di calzature utilizzabili in un vasto settore, dalla camminata tecnica  all’alpinismo, e di cui Mangia Trekking è da anni testimonial, ha subito inviato in Liguria, Teddy Soppelsa, un suo rilevante operatore del Marketing, per valutare e contribuire ad eventuali opportunità di valorizzazione e promozione dei territori in cui opera l’associazione. Per sviluppare una continua simbiosi tra i cammini del mare e della montagna, le realizzazioni di alta qualità e la bellezza dei luoghi.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: