Sori: morto Paolo Villaggio, abitò nel borgo che lo ricoderà (1)

E’ morto a Roma, dopo un breve ricovero, Paolo Villaggio. Aveva abitato a Sori e la cittadina già pensa di ricordarlo.

La notizia coglie il regista Sergio Maifredi di sorpresa. Maifredi, che dirige con passione il teatro sorese, nel 2011 aveva assegnato  il Premio Grock a Paolo Villaggio; l’attore, un mito dello spettacolo e della letteratura, lo aveva ritirato al teatro  Cavour di Imperia.

Paolo Villaggio all’inizio della sua fortunata carriera

Spiega Sergio Maifredi: “Da allora eravamo diventati amici. Andavo spesso a trovarlo a Roma a casa sua. Erano pomeriggi piacevolissimi. Iniziava a parlare e si lasciava andare ai suoi ricordi genovesi, Ad esempio la farinata gustata in piazza Marsala. Avevamo anche pensato di dare vita ad uno spettacolo assieme. Proprio sulla base dei suoi ricordi genovesi. Poi il progetto era svanito semplicemente perché erano sopraggiunti altri impegni. Ma l’idea non era mai stata accantonata”.

Il regista Sergio Maifredi

Quanto a ricordare Villaggio al teatro di Sori, Maifredi dice: “Non avevo notizia della scomparsa di questo mito. Ne parlerò col sindaco Paolo Pezzana. Più volte parlando con persone di Sori è affiorato il ricordo di Villaggio quando abitava nel Golfo Paradiso. Credo proprio che sulla base di questi ricordi e dell’amicizia di cui Villaggio mi ha onorato, si possa dare vita a un suo ricordo”.

Negli anni che Villaggio aveva trascorso a Sori, dove visse l’inizio del suo successo televisivo, partecipò anche ad uno spettacolo al Teatro Sociale di Camogli di cui pubblichiamo la storica locandina.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: