Rapallo: “I giovani imprenditori e la differenziata”

Da Pierluigi Biagioni (Verdi Liguria area Tigullio) e Angelo Spanò (co portavoce metropolitano Verdi Liguria) riceviamo e pubblichiamo (Cosa a nostro avviso è stato chiarito, è che a conferire male sono alcuni cittadini e non la ditta incaricata dello smaltimento. Questo anche per eviatre insinuazioni sui lavoratori m.m.) 

Leggendo le ultime ed ennesime notizie sui disservizi dei rifiuti di Rapallo, non possiamo che rammaricarci ed adirarci insieme, visto che , come da allegato, già dal 1997, avevamo promosso un incontro con la cittadinanza e l’amministrazione comunale ( sindaco dott. Roberto Bagnasco, padre dell’attuale sindaco Carlo Bagnasco ), assieme alle diverse sigle ambientaliste presenti nel golfo del Tigullio !

Avevamo relazionato sulla legge quadro 22/97 detta legge Ronchi ( un’ottima legge ), presentando anche video esplicativi sulla differenziazione dei rifiuti, sui progetti legislativi di raccolta differenziata porta a porta, l’invenzione della tariffa in base solamente a quello che si getta, ed altro !

Ma l’entusiasmo dell’amministrazione, visto a 20 anni di distanza, non ha dato i frutti sperati !  quello comunque che più indispettisce sono le sparate dell’assessore Arduino Maini, che getta quasi tutte le colpe sopra i cittadini che non differenziano correttamente, costringendo i vari consorzi a restituire la “spazzatura” conferita malamente !

Ma perché non ammettere che, nonostante le richieste di applicare i consigli legislativi per un miglior recupero dei rifiuti, le varie amministrazioni che si sono succedute ( e l’assessore Maini è la seconda volta che si trova a gestire questa “patata bollente” ) non hanno saputo raggiungere gli obbiettivi predisposti dalla Regione Liguria ?

Quante volte si è scritto che gli imballaggi (soprattutto i poliaccoppiati ) che la produzione propina ai consumatori, non sono chiari nelle diverse tipologie di separazione ? e poi, purtroppo per finire, esistono anche reati connessi alla separazione finale !!!!

Le telecamere disseminate per tutto il territorio non sembrano dare i risultati sperati, i cittadini sembrano quasi istigati da una sorta di rifiuto mentale “ intanto perché differenzio, in quanto buttano, alla fine tutto insieme ????”.  Il prossimo mese i giovani industriali si riuniranno a Rapallo per parlare ovviamente di economia e finanza, ed è in questa occasione, che chiediamo a questa amministrazione di farsi parte diligente nel sensibilizzare i vari componenti il convegno sulle problematiche ivi descritte !!!!

Pierluigi Biagioni – Verdi Liguria area Tigullio  –  Angelo Spanò –co portavoce metropolitano Verdi Liguria