Regione: “Nuovi loghi Asl e Alisa, sperpero di denaro”

Da UilFpl riceviamo e pubblichiamo

Giovedi 20 Aprile 2017 si è tenuta una conferenza stampa della Regione Liguria per comunicare la scelta di sostituire il “vecchio”  logo delle Aziende Sanitarie della Regione e di Alisa. L’Assessore alla Salute e ai Servizi Sociali , sceglie di orientarsi, sull’immagine delle Aziende Sanitarie dichiarando che “pazienti o cittadini devono potersi orientare con facilità”.

Noi crediamo che i cittadini possano “orientarsi” anche col vecchio logo, forse ciò  che conta non è quello ma investire sull’abbattimento dei tempi d’attesa, e sulla riduzione dei tempi per gli accessi nei Pronto Soccorso nonché sulla carenza dei posti letto, ridurre il costo del ticket appesantito dai 10 euro di quota fissa a prestazione. La dura realtà vede  molti cittadini abbandonare le cure o non iniziarle per difficoltà economiche a sostenerle visto lo scarso contesto di attenzione al sociale .

“Denunciamo” pertanto  lo sperpero di  ingenti somme di denaro pubblico, orientate a questo utilizzo, per cambiare insegne, cartellonistica, badge dipendenti, divise adesivi auto, modulistica e tutto ciò che contiene il nuovo logo che per obbligo di delibera n. 256/2017 deve essere modificato da ciascuna Azienda.

Peraltro nel testo della delibera non è contenuto l’impegno di spesa per l’operazione né quanto è costato l’affidamento del progetto grafico dei logo e del sito (turistico) alla Mapo srl  nota società di comunicazione, ovviamente milanese.

 

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: