Camogli: disservizi ferroviari, il sindaco ha scritto alla Regione (1)

In merito ai gravi disservizi ferroviari registrati in particolare alla stazione di Camogli, con 2.000 persone in attesa di un treno per far ritorno a casa, disservizi documentati da Levante News e di cui scrive anche oggi la Repubblica, il sindaco di Camogli Francesco Olivari ha scritto all’assessore regionale a Turismo e Trasporti Giovanni Berrino. Di seguito il testo:

“Oggetto: trasporto ferroviario. Segnalazioni problematiche periodo pasquale

Con la presente sono a rilevare che nei giorni scorsi, in concomitanza con le festività pasquali, si sono verificati consistenti disagi agli utenti (turisti, residenti ed operatori del settore produttivo) che utilizzano il servizio ferroviario nella stazione di Camogli e, più in generale, lungo la tratta di Levante della Regione.

La principale carenza è emersa dal fatto che, specie negli orari di punta, la frequenza dei treni non è rispondente alla richiesta dei fruitori del servizio ferroviario con la conseguenza che i vagoni sono oltremodo affollati al punto che, come emerso nella giornata di lunedì 17 aprile (“Pasquetta”) non ne venga consentito l’accesso da parte del personale viaggiante a causa di problemi di sicurezza.

Il problema rappresentato attiene principalmente alle scelte operate di recente che, non tenendo in dovuta considerazione la vocazione turistica della Regione, hanno trascurato il potenziamento dei treni su tutta la linea ferroviaria ligure del Levante e nei collegamenti con il territorio delle vicine regioni Lombardia e Piemonte.

Questa situazione genera conseguentemente un grave disservizio per i cittadini che devono ricorrere a mezzi privati con notevoli ripercussioni, come è noto, sul traffico viario regionale.

Sono pertanto a richiamare la Sua attenzione sulla questione descritta sottolineando che la valenza turistica di tutto il territorio risulta, come è ovvio, compromessa specie nei periodi di grande afflusso previsti con l’approssimarsi delle festività del 25 aprile e del 1° maggio, oltre che durante il periodo estivo.

Confidando in una pronta risoluzione dei problemi rappresentati porgo distinti saluti.

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: