Chiavari: 4a edizione del Festival della Parola

di Giuseppe Valle

Questa mattina è stato presentato l’ampio programma del “Festival della Parola” che si svolgerà dal 4 al 7 maggio.

I due ospiti d’onore sono Luigi Tenco e Georges Simenon poiché il festival si  muoverà su due binari: quello musicale e quello letterario.

Enrica Corti, Daniela Colombo e Maurizio Barsotti

 

Ben 75 appuntamenti in quattro giorni sono un bel record.

Quest’anno le scuole avranno un ruolo diprimo piano (Media “Della Torre”, Media “Ilaria Alpi”, Istituto Caboto, Liceo Luzzati, Liceo marconi-Delpino, Liceo “Da Vigo”, Liceo “D’Oria”, Scuole Maria Luigia).

Una novità è costituita dal lavoro svolto dai docenti del Caboto con i detenuti della Casa di Reclusione che hanno seguito come filo conduttore la canzone di Tenco “Un giorno dopo l’altro”. Come ha spiegato il direttore Paola Penco, anche i detenuti aspettano un giorno dietro l’altro che arirvi l’agognato momento della liberazione; intanto molti di loro hanno potuto usufruire dell’occasione di prendere contatto con la cultura e trarne beneficio.

Paola Penco

Un’altra iniziativa originale sarà una temporary road sulle note di Tenco: via Martiri della Liberazione, grazie all’impianto di filodiffusione, sarà inondata (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18) da oltre settanta brani scritti dal cantautore di Cassine, con il contributo di Enrico Deregibus e Radio Aldebaran.

Impossibile parlare di Simenon senza affrontare la figura del commissario Maigret, anche se in realtà lo scrittore belga ha al suo attivo moltissimi romanzi, novelle e scritti di generi vari. A Palazzo Rocca sarà allestita una mostra antologica. Il Teatro Cinema Cantero offrirà una retrospettiva sui vari Jules Maigret da Bruno Cremer a Gino Cervi.

Impossibile analizzare una così ricca messe di iniziative.

Chi ama la spiritualità potrà seguire gli incontri, curati da Goffredo Feretto ed Helena Molinari, su: le parole chiave della tradizione vedica (giovedì 4 maggio ore 18 – Società Economica), della tradizione ebraica (venerdì ore 15), della tradizione islamica (sabato ore 18) e della tradizione cristiana (domenica ore 18).

 

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: