Chiavari: “Case sparse, fate rispettare l’ordinanza sindacale”

Da Antonio Terzi, per il Comitato Caperana Case Sparse, riceviamo e pubblichiamo

Un plauso ed un ringraziamento vanno all’ Ill.mo Commissario Sanguineti e al Dirigente del settore V che hanno ripristinato la legalità riguardo l’interruzione pubblica della vicinale della Cogornina (vedi foto allegata), rimangono però due problemi gravi in sospeso.

Uno è lo sversamento a cielo aperto in un fondo privato sempre a Caperana denunciatoVi formalmente ben nove mesi fa, che sono sicuro arriverà presto alla risoluzione del problema e l’altra, l’ ordinanza n. 90/2016 emanata dal Sindaco ad oggi non osservata e mai fatta rispettare.

Per cui sono a chiedere per l’ ultima volta, essendo che il Sindaco fa orecchie da mercante, al Comandante di Polizia Municipale nell’ esercizio delle Sue funzioni, come da mia e-mail del 18 c.m. inviata al Dott. Sanguineti, di arrivare alla risoluzione del primo problema e far rispettare nel più breve tempo possibile l’ordinanza sopracitata riguardo la pulizia di tutti i fondi confinanti con la strada di Via Case Sparse Caperana come prevede anche il regolamento di Polizia Municipale di Chiavari e il ripristino del manto stradale ammalorato ( mi piacerebbe sapere perchè fare un’ingiunzione di pulire al proprietario del fondo foglio 6 mappale 1724 perchè confinante con una strada vicinale dove non passa nessuno, da notare in completo stato di abbandono, e non fare l’ingiunzione di pulire ai proprietari dei fondi dove c’è un vero rischio per l’incolumità pubblica. Chiedere di pulire ai privati è giusto, se il Comune comunque desse il buon esempio tenendo pulito i propri fondi e i passi Comunali ).

Seguirà richiesta formale se entro trenta giorni non avrò una risposta a riguardo come prevede la legge (termini già scaduti dalla prima denuncia fatta via P.E.C. 07/07/2016).

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: