Chiavari: “Ecco perché dico sì al depuratore al Lido”

Da Silvia Garibaldi, capogruppo “Chiavari Avanti Cosi’, riceviamo e pubblichiamo

 

Durante il Consiglio Comunale di venerdì 24 febbraio 2017 pratica centrale è stata quella sul depuratore sia perché era iscritta all’ordine del giorno una mozione in merito ma soprattutto perché in giornata è stata votata dalla Citta’ metropolitana all’unanimità la proposta di due depuratori di vallata.

Non è stato ben evidenziato ma prima di tutto vittoria di chi come me ed il mio gruppo di collaboratori aveva raccolto firme (800 delle 5000 ) trasversalmente agli schieramenti è stato l’annullamento della  delibera di più di un anno fa con la quale era sancita la costruzione del depuratore comprensoriale in Colmata. Finalmente questa spada di Damocle che avevamo sulla testa noi chiavaresi e’ stata cancellata.

La petizione che io ed altri capigruppo (Getto Viarengo ed i capigruppo di maggioranza) portammo a firmare era “Contro la costruzione del Depuratore Comprensoriale nell’area di Colmata di Chiavari”; no alla pericolosa e costosa condotta di oltre 10 chilometri; sì ai due impianti di vallata: (Entella e Val Petronio)”.

Era il colmo che Chiavari dotata di un depuratore seppur vecchio ma non in sanzioni fino al 2020 si trovasse in casa un’opera secondo me folle a causa della condotta di 10 chilometri tra Chiavari e Sestri Levante, folle ovunque fosse stata fatta anche a Sestri Levante.

Sono favorevole alla sistemazione del depuratore di vallata dell’Entella in area Lido a Chiavari poiche’

–        Questo depuratore va a sostituire non ad aggiungersi a quello di Preli

–        Pur servendo un numero maggiore di utenti sarà meno impattante poiché interrato e non a cielo aperto e concepito con nuove tecnologie.

–        Le distanze dall’abitato sono maggiori che a Preli

–        Chiavari ha scongiurato il depuratore con la condotta da Castiglione Chiavarese a Chiavari e in più :  i chiavaresi risparmiano il rifacimento del depuratore di Preli a loro spese  (secondo la convenzione con Idrotigullio avrebbe dovuto essere rinnovato più di 10 anni fa ma cosi’ non fu e durante la penultima amministrazione fu perso dal Comune il contenzioso ), l’area di Preli e quella di Lido saranno riqualificate a spese  di tutti gli abitanti  del comprensorio non solo di Chiavari.

Bisognerà vigilare sui prossimi sviluppi, sulla redazione corretta dei progetti, sull’esecuzione nei tempi e nei modi migliori ed ottenere da Idrotigullio quanti più  possibili  benefici economici per i  cittadini di Chiavari.