Porto Venere: mangia Trekking e l’isola Palmaria

Da Mangia Trekking riceviamo e pubblichiamo

Non perde tempo l’associazione dell’alpinismo lento, infatti già nei primi giorni di gennaio 2017, è ripartita con i programmati lavori annuali di sistemazione  dei percorsi, del controllo della segnatura, e della raccolta dei rifiuti abbandonati sulla rete sentieristica dell’isola Palmaria, uno dei luoghi di maggior pregio della Regione Liguria.

In particolare nel giorno dell’ Epifania, per festeggiare, un gruppo di escursionisti del team ligure si è ritrovato per dare il via alla consueta camminata manutentiva lungo i sentieri dell’isola. Quasi per gioco gli escursionisti partecipanti, mentre alcuni di loro provvedevano ad illustrare al gruppo le ricchezze e le particolarità storico culturali di alcuni significativi siti dell’isola,  insieme hanno provveduto ad una accurata manutenzione ed ad una attenta raccolta di rifiuti abbandonati.

Da molti anni ormai, in fattiva collaborazione con l’Ente Parco Regionale e con il Comune di Porto Venere, l’associazione Mangia Trekking cura e pubblicizza la rete sentieristica isolana, e nel tempo, tale attività, data la sua naturale e positiva artigianalità, che ben si accompagna con la  bellezza dei luoghi, è divenuta un esempio concreto di cosa si intende per valorizzazione di un territorio verde. Infatti l’isola Palmaria oggi rappresenta, uno dei luoghi italiani sul mare, di maggior interesse escursionistico.

Con l’occasione, Mangia Trekking, a fronte anche dei tanti consensi ricevuti, invita tutti coloro che desiderano osservare e conoscere questo straordinario Patrimonio dell’Unesco, a venire a camminare dove le realizzazioni naturali ed i  percorsi a dimensioni di tutti sono stati resi possibili da un semplice ed umile lavoro dell’associazione, e soprattutto dove l’estate sembra non finir mai.

 

 

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: