Cinque Terre: poesia e natura nel parco letterario Montale

Dall’ufficio Comunicazione del Parco Nazionale delle Cinque Terre riceviamo e pubblichiamo

Itinerari contemplativi e naturalistici, ispirati ai luoghi dell’anima di Montale, eternati dal poeta in tantissime liriche: il Parco Letterario Eugenio Montale e delle Cinque Terre che è parte della rete Società Dante Alighieri, è un’occasione per immergersi nel cuore più autentico di questo tratto dell’estremo levante ligure, in quegli angoli nascosti fatti di colline che si gettano a picco nel mare o dei “ciàn” sorretti dai muretti a secco, immagini che hanno reso famoso in tutto il mondo questo tratto frastagliato della costa ligure.

Il percorso proposto al pubblico, sabato 29 ottobre, alle 15 a Monterosso, risale da Piazzale Belvedere sul mare verso San Francesco e parla di paesaggio, natura storia e cultura proprio nei luoghi dove presumibilmente sono stati scritti gli “Ossi di Seppia”.
La durata è di circa due ore ed affronta i temi classici della letteratura Montaliana e della natura locale. A Carlo Torricelli, naturalista e Cristina Currarini, letterata, il compito di condurre i partecipanti passo passo attraverso queste suggestioni e la storia del paese con aneddoti e curiosità squisitamente locali.

Durata: 2 ore
Difficoltà: turistico ma con salita e fondo acciottolato, si consigliano calzature idonee
Luogo di ritrovo: di fronte punto Info Point Parco, 1° binario Stazione Ferroviaria di Monterosso

La partecipazione è gratuita, su prenotazione, max 25 persone, solo per i possessori delle carte servizi Cinque Terre Card. Le Cinque Terre Card sono acquistabili presso gli Info Point del Parco, nelle stazioni ferroviarie delle Cinque Terre (Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza, comprese La Spezia e Levanto)

La programmazione potrebbe subire delle variazioni a seconda dello stato di percorribilità dei sentieri o in caso di avverse condizioni metereologiche.

Info e prenotazioni: comunicazione@parconazionale5terre.it – tel 3398340911 3491755359