Rapallo: liceali al lavoro all’ufficio Iat, tanto entusiasmo

L’assessorato al turismo di Rapallo si è impegnato non poco per trovare una sede adeguata e mantenere l’ufficio turistico (Iat). Aperto da marzo, il servizio di accoglienza e informazioni ai turisti è stato affidato alla cooperativa Dafne che dispone di personale specializzato. I risultati non sono mancati: a maggio e giugno si sono rivolti all’ufficio circa 2.000 turisti al mese, saliti a 3.000 a  luglio ed agosto. Ad affiancare il personale di Dafne diciannove studenti del liceo Da Vigo che hanno assolto gli obblighi imposti dalla così detta alternanza scuola lavoro. Dice Elisa: “Le prospettive erano diverse, fare la guida a San Fruttuoso, insegnare francese o fare ripetizioni ai ragazzi delle medie, ma ho scelto questa opzione”. Dell’ufficio informazioni e dei turisti che si rivolgono parliamo con Lara, dipendente Dafne, una grande professionalità.

Elisa e Lara

Elisa e Lara

Quali sono le maggiori richieste di informazioni? “Come fare per raggiungere e visitare le Cinque Terre, Portofino e San Fruttuoso”.

Interessa l’entroterra? “Non abbiamo richieste in questo senso”.

In Rapallo cosa prediligono visitare? “Montallegro. Piace il trasferimento in funivia e godere del panorama ineguagliabile del golfo”.

Mugugni? “No, se non per i treni affollati o in ritardo. E’ più facile che tornino in ufficio per ringraziarci delle informazioni fornite”.

Proteste per raggiungere le Cinque Terre in treno? ” Facciamo presente che si possono raggiungere in battello, servizio molto apprezzato, e per quanto riguarda il treno noi consigliamo, e forniamo gli orari, le corse dirette; informando comunque che ci sono altri treni”.

Richieste strane? “Spesso. Ma si riferiscono in genere a informazioni circa località che non appartengono al nostro territorio. Ad esempio su un ristorante di Lucca. Google ci aiuta a rispondere a tante domande, non a tutte. Il fatto è che il turista che arriva in Italia non si rende conto delle distanza che intercorre da regione a regione”.

Che dice degli studenti?  “Un’esperienza importante che li aiuta a conoscere il mondo del lavoro, imparano a muoversi. Molti non risiedono a Rapallo e non conoscono bene la città, ma si sono resi tutti utilissimi. Ho visto molto entusiasmo”.

L'ufficio sul lungomare

L’ufficio sul lungomare

IAT