Levanto: così tornano a vivere le “case Lovara” di Punta Mesco

di Guido Ghersi

Il podere di “Case Lovara” un tempo facente parte della “Contrada del Mesco, nel territorio del Comune di Levanto ed ora facente parte del Parco Nazionale delle Cinqueterre, ha, di recente, recuperato il suo uliveto. Abbandonato per decenni, di recente, è stato donato al “Fondo Ambiente Italiano”(F.A.I.) e della
“Fondazione Zegna” che vogliono riportare l’uomo sul Promontorio del Mesco. Si sviluppa su un’area di 45 ettari e comprende tre fabbricati, due dei quali la “Casa Rosa” e la “Casa Bianca” sono in fase di avanzato restauro, così come si sta recuperando il terreno agricolo tutt’attorno.
Nella primavera del prossimo anno, le case citate, ospiteranno un piccolo agriturismo: nella “Casa Rosa, vi sarà la reception, potrà disporre di 2 camere e di un ristorante, mentre in quella “Bianca” ancora 2 camere al 1° piano, mentre a pianterreno ospiterà un museo dedicato all’attività agricola e al lavoro nelle sottostanti vicine cave di località “La Gatta”.