Sestri: all’Arena Conchiglia “Burlesque/Fiabesk”

Dall’ufficio stampa di Lunaria Teatro riceviamo e pubblichiamo

Mercoledì 10 agosto – ore 21.15 Teatro Arena Conchiglia di Sestri Levante – “Burlesque/Fiabesk”, con Valeriano Gialli e Paola Corti, le danzatrici Mariza Raballo e Elena Rolando; coreografie di Dorothy Rollandin, costumi di Monica Cafiero; preludio letterrio di Barbara Fiorio; ideazione, drammaturgia e regia di Valeriano Gialli (biglietto per entrambi gli spettacoli intero 12 euro, ridotto 10 euro).

Al seguente link il trailer video dello spettacolo: https://www.facebook.com/paola.corti/videos/10208709297122220/

Lo spettacolo. “Burlesque/Fiabesk” è un piacevole spettacolo di sorridente seduzione sensuale e di forte emozione dell’anima.
 Scherzo Teatrale allegro-ma non troppo, Musicale, Poetico nel quale Biancaneve, il Principe, la moglie di Barbablù, Barbablù, la madre accusata di uccidere i figli della Bella Addormentata, l’Orco di Pollicino sono completamente trasformati e diventano nello spettacolo due fidanzati, poi una moglie, poi un marito, poi una madre, poi un padre, cioè una coppia vista nei diversi ruoli: fidanzati, sposi e infine genitori.

Al centro dello spettacolo c’è l’animo della donna con le sue paure e i suoi desideri di felicità più autentici, emozionanti e commoventi. Ogni scena è giocata sulla leggerezza e sull’ironia e la rappresentazione delle paure è lieve e leggera come uno scherzo musicale. Del burlesque (delle origini) richiamato nel titolo infatti, lo spettacolo evoca la struttura a numeri, l’ironia, la leggerezza, la seduzione e le virate pop.

Una coproduzione Lunaria Teatro e Teatro del Mondo Aosta.

tres

L’Autore. Di origini fiorentine, Valeriano Gialli è attore e regista di teatro dai percorsi personali. Si forma come attore alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova e ha poi come maestri di regia Aldo Trionfo e Carlo Quartucci. Con le sue compagnie Teatro U! e Teatro dell’ Ombra a Torino e poi Envers Teatro e Teatro del Mondo in Valle d’Aosta, ha creato spettacoli teatrali visionari e sperimentazioni radiofoniche. Con a fianco altri attori, attrici e artisti dallo spirito innovativo, intreccia il linguaggio teatrale con la musica, la poesia, la danza, l’ arte figurativa. Spesso i suoi lavori sono focalizzati sulla grande memoria teatrale e su testi classici, decifrati e interrogati attraverso un loro radicale spaesamento. Suoi spettacoli sono stati presentati in numerosi festival in Italia e all’estero, tra cui quello di Avignone. Hanno ricevuto segnalazioni e una menzione speciale al premio UBU.

Tra i più significativi: I Masnadieri di Schiller (1982), Lenin a Capri da Majakovskij (1987); Mi ricordo da Perec (1988); La camera dei sogni da Perec (1990); Baal da Brecht (2002); Moby-Dick da Melville (2004); Macbeth da Shakespeare (2008); Furiosus da Ariosto (2011); Barbablù da Perrault (2012); Sarrasine da Balzac (2013); I Maledetti da Shakespeare (2014); Il Re del Plagio di Jan Fabre (2015).

Predilige una recitazione più musicale che psicologica e per questo ama spesso recitare versi di grandi poeti, tra i quali ha dedicato spettacoli a: Majakovskij, Esenin, Pindaro, Shelley, Whitman, Virgilio, Dante, Omero, Campana, Rimbaud, Khlebnikov, Keats, Ezra Pound, Ariosto.

Ha realizzato per Radio-Rai, come autore e regista, alcuni dei programmi sperimentali più innovativi. Per 7 anni ha curato la direzione artistica del Teatro degli Infernotti nel Palazzo Carignano a Torino; ha ideato e curato eventi e rassegne realizzate con la collaborazione del Ministero dello Spettacolo, della Regione Piemonte, del Comune di Torino, dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta, del Comune di Aosta, del Circuito Teatro Piemonte. Ha tenuto laboratori di recitazione e regia presso le Università di Torino, Cagliari e Roma. Da anni ha scelto come terra di adozione l’amatissima Valle d’ Aosta. Il suo lavoro ha base ad Aosta e a Torino.

Burlesque_Marzia Raballo Valeriano Gialli Elena Rolando