‘Santa’: mozioni, dalla polizia urbana alla viabilità cittadina (2)

I Gruppi consiliari “Insieme Santa nel Cuore” e “La voce della città” hanno protocollato in Comune le seguenti mozioni indirizzate al sindaco

******************

Oggetto: Polizia Locale
I sottoscritti Consiglieri di minoranza, visto quanto disposto dall’art. 46 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, che tratta l’istituto della Mozione, con la presente avanzano la seguente richiesta, al fine di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale ad esprimersi sull’argomento indicato in oggetto.

Con riferimento a quanto dibattuto nel Consiglio comunale del 4 agosto u.s. in merito ai corsi di aggiornamento dei dipendenti comunali in materia di Polizia Locale che consentirebbero il raggiungimento di una ancor maggiore professionalità lavorativa,

tenuto altresì conto che:

– l’inserimento di agenti stagionali non sopperisce totalmente alla cronica mancanza di personale del corpo di Polizia locale;

– durante la stagione estiva, la Polizia locale si trova a dover svolgere anche una straordinaria turnazione notturna;

– i maggiori controlli atti a far rispettare le ordinanze Sindacali stagionali, necessiterebbero di maggior personale anche per rispettare il periodo di riposo tra la fine di un turno e l’inizio dell’altro.

Si chiede alla SV

-di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale in un’ampia discussione sull’argomento in oggetto;

-di impegnare la Giunta comunale, affinché agisca al fine di rendere possibile la partecipazione a corsi di formazione professionale in materia di Polizia locale di tutti gli agenti in forza al nostro Comando;

-di impegnare la Giunta comunale al fine di trovare urgentemente il modo per assumere nuovi agenti stagionali;

– di impegnare il bilancio comunale per una spesa congrua alla partecipazione degli agenti di Polizia locale ai summenzionati corsi;

-di impegnare il bilancio comunale per completare la pianta organica

La Voce della Città; Insieme-Santa nel cuore; Progetto per Santa

*****************

 

Oggetto: Area denominata “Brissolese”.

I sottoscritti Consiglieri di minoranza, visto quanto disposto dall’art. 46 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, che tratta l’istituto della Mozione, con la presente avanzano la seguente richiesta, al fine di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale ad esprimersi sull’argomento indicato in oggetto.

Premesso che

–          nell’area denominata “Brissolese”  i lavori di manutenzione, sia da parte del “privato” che da parte del “pubblico”, sono terminati da molto tempo;

–          il Consiglio Comunale, dopo ampia discussione, ha ottenuto l’impegno da parte della Giunta dell’apertura al pubblico a breve termine, del giardino con adeguate attrezzature ludiche

–          il Consiglio Comunale ha ottenuto da parte della Giunta promesse in merito all’individuazione del soggetto che andrà a gestire tale struttura;

–          sono stati da poco, incomprensibilmente, rimossi gli unici giochi per bambini presenti nel quartiere San Siro , quartiere più popoloso di Santa Margherita Ligure, prima che l’area suddetta fosse inaugurata e pienamente agibile, lasciando tale quartiere privo di una qualsiasi spazio gioco per bambini e famiglie;

–          la nuova area è stata da poco inaugurata;

Tutto ciò premesso,

Si chiede di impegnare la giunta affinché provveda

1.      a rispettare i termini di apertura più volte promessi;

2.      a ripristinare i giochi precedentemente rimossi in piazza San Siro;

3.      ad individuare un soggetto idoneo che gestisca l’intero complesso;

4.      ad impegnare una cifra necessaria per la gestione sia ordinaria sia straordinaria di tale area

5.      ad impegnare la cifra idonea per terminare il marciapiede antistante l’entrata dei parcheggi interrati, problema a tutt’oggi non risolto.

Insieme-Santa nel cuore; La Voce della città; Progetto per Santa

**********************

 

Oggetto: Via XXV Aprile n. 65.

I sottoscritti Consiglieri comunali, visto quanto disposto dall’art. 46 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, che tratta l’istituto della Mozione, con la presente avanzano la seguente richiesta, al fine di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale ad esprimersi sull’argomento indicato in oggetto.

Premesso che

La Giunta comunale, in data 17/12/2014, approvava la deliberazione n. 416 avente ad oggetto “Atto di indirizzo per acquisizione in locazione locali di proprietà dei Pii Istituti Riuniti per finalità di carattere culturale”;
In data 29 gennaio 2015 il Comune di Santa Margherita Ligure sottoscriveva contratto di locazione dell’immobile sito in Via XXV Aprile n. 65;
In data 28/12/2015, a distanza di un anno, con proposta di deliberazione n. 513 recante “interventi di riqualificazione ed adeguamento dell’immobile di Via XXV Aprile n. 65 allo scopo dell’utilizzo quale spazio espositivo”, la Giunta comunale impegnava una spesa pari ad € 50.000,00 per opere di riqualificazione dell’immobile.
Tutto ciò premesso,

si chiede alla S.V.

–          di relazionare in merito a quanto sopra descritto ed alle intenzioni di questa amministrazione con riferimento ai tempi di inizio degli interventi deliberati, alla prevista fine e all’asserita apertura al pubblico.

–          di indicare precisamente quanti soldi pubblici siano stati, ad oggi, spesi per il contratto di locazione mentre l’immobile rimaneva desolatamente inutilizzato

impegnando

il Sindaco e la Giunta affinché:

–          adempiano agli impegni assunti con le deliberazioni indicate in premessa;

–          reperiscano, in concerto con i Pii Istituti Riuniti, fondi alternativi per la riqualificazione dell’immobile di proprietà di questi ultimi.

Insieme-Santa nel cuore; La Voce della Città; Progetto per Santa

************************

 

Oggetto: mobilità cittadina

I sottoscritti Consiglieri Comunali, visto quanto disposto dall’art 46 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, che tratta dell’istituto della mozione,

con la presente avanzano la seguente richiesta, al fine di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale ad esprimersi sull’argomento indicato all’oggetto.

Visto le delibere di C.C. dove si approvava l’ulteriore finanziamento per evitare il fallimento dell‘ATP e  dove si conferma il dovuto per il servizio reso,

Visto il nuovo assetto societario;

Visto che  era stato chiesto di porre attenzione affinché la dotazione dei mezzi pubblici che circolano nel  territorio più redditizio, che è quello costiero,  fosse adeguata agli standard europei ma ciò continua a non avvenire , anzi, dopo breve apparizione di un autobus con targa FB…,sono ritornati autobus con targhe inizianti con AV – AL  e autobus “ripitturati” targati CD (vedi mezzi attualmente circolanti);

Visto che in C.C.  era stato rimarcato come solo questa amministrazione abbia indicato ben due consiglieri dell’attuale maggioranza;

Visti i risultati, probabilmente i rappresentanti di questa amministrazione non sono riusciti a farsi valere nelle sedi opportune;

Visto che il C.C. si era impegnato  affinché in sede di assemblea degli azionisti  si definissero le linee precise per la nomina di Direttore generale, tra le quali in primis che non fosse espressione di una parte politica;

Viste le dichiarazioni lette sui giornali riguardanti le proteste che i rappresentanti dei lavoratori esprimono, tra cui il timore del mantenimento della maggioranza pubblica e dell’interesse pubblico;

Visto che si dice che “i comuni azionisti sono stati assenti e se ne sono lavati le mani “;

Si chiede pertanto alla S.V.

1) di relazione:

ü  sul valore della prelazione;

ü  se vi siano stati o meno contatti con i comuni azionisti e città metropolitana per ricercare la possibilità di esercitare il diritto di prelazione ;

ü  sulla decisione di non avvalersi della prelazione stessa;

ü  in merito alla dotazione dei  mezzi ATP con tanto di elenco riguardante le tipologie e l’anno di immatricolazione;

ü  sui servizi affidati ad ATP (controllo sosta, servizio scolastico ect) dai comuni azionisti e non;

ü  sui servizi che ATP  ha affidato a terzi, indicando chi siano questi affidatari (se società specificandone rappresentanti e soci);

ü  sull’operato del CdA, visto che il Sindaco Doria ha provveduto a confermare il Presidente con l’intento che riparasse il dissesto finanziario provocato (tale fu la giustificazione offerta dal Sindaco Donadomi ad una nostra precisa domanda di nominare persone esperte nel campo);

2) di coinvolgere il C.C. intero nell’approvazione di un ordine del giorno con i seguenti punti:

Impegnare la giunta:

affinché  gli standard richiesti per il servizio pubblico siano rispettati;
ad approvare da parte del C.C. i criteri per la scelta del Presidente, dove categoricamente siano banditi meriti politici ma si tenga conto della professionalità mediante un concorso nazionale ovvero europeo per la scelta di una “rosa” di professionisti della mobilità pubblica, da proporre al Consiglio di Amministrazione di A.T.P.
a stanziare una somma adeguata affinché la mobilità interna cittadina venga aumentata per venire incontro alle esigenze di  una popolazione sempre più anziana e molte volte priva di mezzi privati e/o di aiuto in famiglia.
La Voce della Città; Insieme Santa nel Cuore; Progetto per Santa