Cinque Terre: convenzione tra il Parco e Mangia Trekking

Da Mangia Trekking riceviamo e pubblichiamo

 

Nei giorni scorsi, a Manarola, presso la sede del Parco Nazionale delle Cinque Terre è stato siglato un interessante documento di collaborazione, che sancisce la fattiva cooperazione tra l’Ente Nazionale delle Cinque Terre e l’associazione Mangia Trekking, e conferma la stretta vicinanza tra il territorio del mare, le Cinque Terre, ed il suo entroterra, la Val di Vara. Il Protocollo d’Intesa, studiato e programmato direttamente dal direttore del Parco Nazionale, l’Ing. Patrizio Scarpellini, è stato sottoscritto dal presidente Vittorio Alessandro dell’ Ente Parco Nazionale, e da Giuliano Guerri presidente dell’associazione, alla presenza di Chiara Piaggio e Francesco Neri che cureranno il corretto svolgersi delle attività.

GRUPPO

Una collaborazione, che tiene conto anche di quanto espresso dal Sindaco di Vernazza a proposito dell’attività svolta nelle Cinque Terre dall’associazione e da quello di Monterosso il quale sembra aver anche gradito che un’azienda italiana collegata all’associazione Mangia Trekking abbia prodotto in onore al suo territorio, una calzatura per camminare sui sentieri denominata appunto Monterosso. In pratica il documento sottoscritto, stabilisce una sinergia relativa alla rete sentieristica minore, alle attività connesse con l’escursionismo, le manifestazioni in genere, la tutela, la promozione e la salvaguardia ambientale, il monitoraggio e soprattutto il recupero di alcuni siti storici in diverse località. Da Casinagora nel Comune di Riomaggiore, a Castignoli, a Possaltara, a Soffantana, fino a Navone nel Comune di La Spezia, in luoghi storici dei territori e dei vigneti da cui nasce lo sciacchetrà.

Si firma la convenzione

Si firma la convenzione